L’e-ink a colori aggiorna i veri e-book reader

ManagementMarketingWorkspace

Gli e-book reader potranno presto competere contro iPad e Tablet con schermi a colori. Grazie all’e-ink a colori. Pregi e difetti della nuova tecnologia

L’autentico e-book reader (o e-reader) non è un tablet con Lcd, bensì un display con inchiostro elettronico (e-ink), per non affaticare la vista dei lettori. Finora a rendere meno attraente ai giovani gli e-book reader era l’e-ink non a colori. Ma, in occasione dell’evento FPD International 2010 di Tokyo, la cinese Hanvon ha tolto i veli a un e-ink a colori che potrà rinnovare la tecnologia di Amazon Kindle, Sony Reader e Nook di Barnes & Noble, in modo tale da renderli competitivi anche contro i tablet come iPad, Samsung Galaxy Tab e Toshiba Folio 100.

Anche E Ink Holdings ha svelato Triton, il primo electronic paper display a colori: ottimizza del  20% la velocità, è leggibile alla luce diretta del sole, e ha un mese di durata di batteria. I difetti? Li descrive The Inquirer: “Manca innanzitutto la possibilità di mostrare filmati, immagini in movimento; e poi l’effetto del colore e-ink è quello di una “foto sbiadita” che non ha niente a che fare con la luminosità elettrica dei led. Poco charme, dicono.” Più da vecchio libro che da cyber-sfavillante tablet.

Gli e-book su Lcd non si leggono all’esposizione diretta al sole e in più affaticano la vista come la lettura su computer. La “vera rivoluzione” per il successo delle riviste digitali è proprio l’inchiostro elettronico a colori. Ma gli e-reader devono migliorare sul fronte video. L’e-reader di Hanvon con E-ink a colori (9,95 pollici) sarà a listino a marzo in Cina al prezzo di circa 440 dollari, un prezzo competitivo rispetto all’iPad e ai tablet di ultima generazione.

L'e-ink è a colori
L'e-ink è a colori
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore