Le le soluzioni di telefonia IP estese ad aziende di qualsiasi dimensione

Stampanti e perifericheWorkspace

3Com annuncia il nuovo dispositivo Voce Ip Voice Core Exchange v7000.

3Com ha annunciato, in occasione del NetWorld+Interop 2003, l’ampliamento della propria strategia in ambito di telefonia IP con l’obiettivo di rispondere alle specifiche esigenze di aziende di qualsiasi dimensione. 3Com si propone quindi di estendere la propria attuale soluzione di telefonia LAN (Local Area Network) a quei clienti che necessitano di sistemi telefonici IP di dimensioni variabili, integrati all’interno di ambienti multisito. La nuova strategia unisce ed arricchisce le innovative tecnologie IP messe a punto da 3Com, tra cui il softswitch di classe carrier e i media gateway, con la sofisticata piattaforma 3Com NBX. “Abbiamo collaborato con diverse aziende della classifica Fortune 500 per definire e convalidare le nostre soluzioni integrate e attualmente sono in corso implementazioni presso numerosi clienti”, ha concluso Hattey. Nella fase di collaborazione preliminare con un’importante società di servizi finanziari, 3Com ha dimostrato come il design dell’architettura e le applicazioni IP siano perfettamente in grado di generare un consistente ritorno sull’investimento, che si traduce annualmente in sostanziali risparmi per ogni singolo utente. Risparmi che derivano dalla capacità del sistema 3Com di: Gestire molteplici siti da un’unica postazione scalabile centralizzata; Ridurre i costi operativi totalizzati dalle varie sedi di un’azienda per le comunicazioni voce con relative applicazioni attraverso la creazione di un’unica rete con un solo punto di gestione centralizzato; Supportare nuove applicazioni in grado di accrescere la produttività dei dipendenti e la capacità di rispondere tempestivamente alle richieste dei clienti. 3Com ritiene che il mercato della telefonia IP aziendale sia legato a quattro fattori base: Basso costo di possesso (low Tocal Cost of Ownership); Totale scalabilità per operare perfettamente all’interno di ambienti multisito e possibilità di erogazione e gestione del servizio da un’unica postazione centralizzata; Architettura standard aperta per supportare al meglio le soluzioni best-in-class; Un percorso di migrazione flessibile e chiaramente definito per permettere ai clienti di transitare verso la telefonia IP nei tempi e modi preferiti. Il softswitch e i media gateway 3Com sono stati implementati fin dal 1999 da alcuni dei maggiori service provider di telecomunicazioni del mondo, tra cui AT Costi di amministrazione della rete ridotti; Riduzione dei costi di spostamento, aggiunta o modifica degli apparecchi per i dipendenti; Risparmio sui costi delle teleconferenze grazie all’uso dei sistemi IP; Tool avanzati per la produttività personale, quali unified communication e funzione “seguimi”; Possibilità di accedere alle funzionalità e applicazioni IP anche da remoto; Gestione ottimizzata delle attività di call center. Ad esempio, un contact center IP basato su un’applicazione software di commutazione è in grado di gestire in un’unica coda comunicazioni voce, e-mail e Web, indirizzando il traffico attraverso una singola rete dati verso qualsiasi destinazione all’interno dell’azienda, a vantaggio di un ottimo rapporto costo/prestazioni. Il dispositivo voce IP 3Com, VCX (Voice Core eXchange) V7000, è già disponibile per prove e per l’acquisto nel mercato nordamericano.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore