Le misure in arrivo per le PMI e per pagare la PA online

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e Finanza
Congelata la ritenuta al 20% sui bonifici dall'estero: penalizzava utenti di PayPal e eBay
1 0 Non ci sono commenti

Destinazione Italia verso la conversione in Legge: dalla compensazione dei crediti PA ai voucher per digitalizzare fino ai mini bond per le PMI. In Gazzetta Ufficiale: entro dicembre 2015 pagamenti alla PA online

Il Dl Destinazione Italia dovrebbe essere approvato in Senato entro il 22 febbraio. Il decreto Destinazione Italia prevede di compensare i crediti della PA con i debiti dell’accertamento, passando dalla sospensione delle cartelle esattoriali di Equitalia alla compensazione tra somme a ruolo e crediti PA. Il decreto attuativo stabilirà anche i parametri per individuare chi ha diritto e le modalità di trasmissione degli elenchi all’agente di riscossione. Il credito deve essere iscritto a ruolo, certificato tramite la piattaforma telematica del Ministero dello Sviluppo Economico. Viene rafforzato il Fondo per l’internazionalizzazione delle imprese, semplificato l’ingresso delle start-up, istituito un Tribunale delle società con sede all’estero. Verrà semplificata la procedura per l’emissione di mini bond da parte delle PMI. Saranno previsti mutui agevolati per creare nuove aziende.

Inoltre, fra le misure per le PMI, spicca il voucher da 10mila euro per digitalizzare le imprese: acquisto di hardware, software, servizi, sviluppo di soluzioni di e-commerce, banda larga, formazione qualificata del personale nel settore ICT. Verrà poi realizzato il catasto delle reti, una banca dati dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni per mappare tutte le reti di accesso ad Internet di proprietà sia pubblica che privata esistenti sul territorio nazionale.

Il Decreto prevede un credito d’imposta del 50% per le aziende che investono in ricerca e sviluppo, fino a un massimo di 2,5 milioni per ciascuna impresa. Il credito d’imposta del 19% per acquistare i libri è stato invece limitato ai librai e agli studenti delle scuole superiori.

In Gazzetta Ufficiale sono infine state pubblicate le linee guida per pagare multe, servizi e tasse online. Entro dicembre 2015 i pagamenti alla PA avverranno in Rete oppure in banca o presso i tabaccai.

Multe, servizi e tasse online: i servizi della PA tutti con un click @shutterstock
Multe, servizi e tasse online: i servizi della PA tutti con un click

 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore