Le mosse di Opera Software nel mercato browser

ManagementMarketingMobile OsMobilityNetwork

Opera Software vuole un browser ibrido per sopravvivere all’era degli smartphone evoluti. Per il desktop mette a punto l’offensiva di Opera 12

Android cresce in ambito mobile e i browser si adeguano alle nuove sfide. Il browser nativo in Android potrebbe rappresentare una minaccia per Opera Software, che si era ritagliato un ruolo di nicchia nella fascia di cellulare low-end. Tuttavia Opera Software ha ancora le sue carte da giocare.

Opera vede Android come parte dei suoi piani di crescita per il futuro. Per il 2012 Opera sogna un prodotto che sposi i due browser mobili, Opera Mini e Opera Mobile, per rafforzare il proprio business del mobile-browsing.

Nel frattempo, la prossima versione del browser Opera 12 otterrà una maggiore spinta grafica-hardware, all’insegna della durata della batteia, del miglioramento delle performance e delle nuove funzionalità. “Ogni cosa è accelerataafferma Jan Standal, vice presidente dei prodotti desktop di Opera, all’evento Up North Web ha presentato Opera 12, in cui è rinnovata l’interfaccia utente: al centro l’accelerazione hardware per le transazioni Cascading Style Sheets (Css) e le animazioni, per i disegni Canvas 2D  e per il testo. Opera 12 inoltre ottiene il supporto per la tecnologia WebGL della grafica 3D, sempre basata sull’hardware-accleration.

Opera 12 scommette sull‘HTML5 e rinfresca il motore JavaScript per il software delle applicazioni Web.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore