Le novità dei dieci Top vendor del CES 2015

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Quiz: Sapete cosa è stato presentato al CES 2015 di Las Vegas?
2 0 Non ci sono commenti

L’International Consumer Electronics Show (CES 2015) tira le somme. Hanno preso parte alla kermesse di Las Vegas 3600 espositori e 170 partecipanti. Ecco le dieci novità del CES 2015

Cala il sipario sull’edizione 2015 dell’International Consumer Electronics Show (CES 2015), in cui hanno preso parte 3600 espositori e 170 mila partecipanti. Ecco le dieci novità della kermesse di Las Vegas.

Partiamo da Samsung, il cui Galaxy S6 arriverà nelle prossime settimane. L’azienda sud-coreana ha presentato la sua visione di Internet delle Cose, i televisori con il nuovo standard ad alta definizione SUHD e Samsung Portable SSD T1. Samsung Portable SSD T1 è il solid state drive (SSD) disponibile in 250GB, 500GB e 1TB di storage. Lo standard SUHD sfrutta tecnologia a nano-cristalli, offre una migliore qualità degli schermi a colori delle TV e ottimizzerà le Tv curve. Al CES 2015 lo chief executive di Samsung BK Yoon promette più di 100 milioni in fondi destinati agli sviluppatori e per creare un sistema open per Internet delle Cose (IoT), visto che entro cinque anni tutti i prodotti della casa sud-coreana dialogheranno fra loro grazie alla tecnologia IoT. In attesa del nuovo top di gamma Galaxy S6, Samsung ha promesso i modelli mid-range Galaxy E5 e E7, da 5 e 5.5 pollici rispettivamente, per il mercato indiano.

Sony si è focalizzata sulle Tv 4K, ma ha approfittato delle luci del CES 2015 per presentare lo smartwatch con scocca e centurino metallici e il nuovo Walkman NW-ZX2 con 128GB di solid state storage, dedicato a chi vuole ascoltare musica in formato ad alta-qualità (LDAC), invece del formato MP3 usato sulla maggior parte degli smartphone e tablet. Lo storage può essere esteso a 256GB con microSD card, utile visto che ogni brano in formato LDAC occupa fino a 150MB. NW-ZX2, dedicato agli entusiasti dell’audio, arriverà a prezzi Premium in primavera. Il Ceo Kazuo Hirai al CES 2015 ha parlato dell’impatto del cyber attacco dei Guardians of Peace e ha detto di essere orgoglioso della reazione all’hacking, con il sostegno convinto alla libertà d’espressione. Le Tv Bravia di Sony sono 4K ad ultra alta definizione: X90C è più sottile dello smartphone Xperia Z3 e adotta il form factor Floating Style. Segni particolari della Tv: la piattaforma Android TV, il 4K Processor X1 di Sony che offre immagini chiari, brillanti e ad elevato contrasto; risoluzione pari a 3840×2160 pixel. La funzione PlayStation Now consente  di abilitare i giochi della PlayStation 3 in streaming alla TV via servizio cloud. In ambito Wearable Tech, oltre allo smartwatch, Sony ha svelato SmartEyeglass un dispositivo per l’Augmented reality (AR). Lo SmartEyeglass software development kit (Sdk) permette agli sviluppatori di esplorare le potenzialità del device, dalle istruzioni di navigazione alla realtà aumentata. Smartwatch 3, grazie al cinturino e alla scocca in metallo, diventa un prodotto di fascia premium per sfidare il prossimo Apple Watch.

Terza novità è rappresentata dal settore delle Smart car: le driverless car o auto senza autista, ha offerto dimostrazioni di grande interesse, a partire dal prototipo di self-driving car di Mercedes-Benz, F 015 Luxury in Motion, fino alla BMW i3 con sistema ActiveAssist per prevenire il contatto con gli ostacoli. Volkswagen ha offero una demo di un’auto che si parcheggia da sè, mentre Audi A7 Sportback ha già percorso senz’autista al volante 550 miglia fra San Francisco e Las Vegas. Qualcomm e Nvidia si sono sfidate sui chip per il mondo automotive.

Fra gli ultrabook, ha guadagnato i riflettori del CES, il nuovo Lenovo ThinkPad X1 Carbon: è equipaggiato con i processori Intel Core di quinta generazione, più potenti e performanti, basati su architettura Broadwell. Pesa 1.31 kg, racchiuso in un design più sottile e leggero, e promette 10.9 ore di autonomia. La fibra di carbonio è più resistente e durevole. Lenovo ha venduto 100 milioni di ThinkPad, un marchio introdotto 20 anni fa da Ibm.

Asus ha aggiornato ZenFone 2, uno smartphone con Android 5.0 Lollipop, fotocamera sul retro da 13 Megapixel con apertura lenti f/2.0, Optical Image Stabilsation e fotocamera per i Selfie da 5 Megapixel con tecnologia PixelMaster, in grado di migliorare del 400% le performance in condizioni di scarsa illuminazione.

In ambito convertibili, Lenovo Yoga 3 è un laptop/tablet con Windows 8.1, in arrivo in due versioni da 14 e 11 pollici. Il modello da 14 pollici è equipaggiato con chip processori Intel Core di quinta generazione, mentre il modello da 11 pollici è basata su processore Intel Core M.

Fra gli smartphone visti al CES, spicca LG G Flex 2, un modello che accentua la curvatura rispetto al Flex di prima generazione. Il device ha anche migliorato colori, brillantezza immagini e risoluzione. Il display flessibile e curvo è pari a 5.5 pollici, schermo OLED da 1080p, il 30% più durevole. Monta un processore octa-core Qualcomm Snapdragon 810.

A Las Vegas Nvidia ha rivelato Tegra X1, con la stessa architettura grafica Maxwell da 256-core, ma otto-core, a 64-bit. Dedicato al settore automotive, Nvidia ha sviluppato Drive CX, una piattaforma con Maxwell che include software noto come Drive Studio in grado di portare la grafica del computer a nuovi livelli.

Fra i notebook, ha attirato l’attenzione Dell XPS 13, un modello unico perché porta lo schermo da 13.3 pollici in uno chassis da 11 pollici. Pesa solo 1.18 Kg, promette 15 ore di autonomia, vanta uno schermo UltraSharp Quad HD+ infinity display con 5.7 milioni di pixel in 5.2 mm di spessore.

Ma al primo posto salgo i chip Intel Core di quinta generazione, con il 35% in più di transistor e dimensioni inferiori del 37%, e un processore grafico migliore del 22%, secondo la casa di Santa Clara. L’erede di Haswell promette una conversione video più veloce del 50%, il 4% di aumento di produttività e 1.5 ore di durata di batteria in più.

CES 2015

Image 1 of 9

Le novità al CES 2015

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore