Le novità HP, all’Intel Developer Forum

ComponentiWorkspace

HP, in qualità di sponsor, ha presentato in occasione della
manifestazione le nuove architetture basate su standard, oltre alle le
iniziative congiunte con Intel per incrementare il valore offerto ai
clienti.

Con il supporto di presentazioni e dimostrazioni pratiche, HP ha illustrato il più vasto portafoglio di prodotti server basati su due architetture complementari: i processori x86 e Intel Itanium. HP ha annunciato il supporto delle strategie tecnologiche di Intel per l’architettura Itanium, oltre alle innovazioni apportate alle piattaforme basate su Intel Xeon. Queste ultime comprendono le estensioni a 64 bit, le novità a livello di input/output e le architetture di memoria e gestione che HP prevede di rilasciare con le prossime workstation e con i prossimi server. In occasione di IDF, HP ha inoltre annunciato un altro traguardo nella roadmap dei server basati su processore Itanium, ovvero l’introduzione del sistema operativo HP NonStop sui processori Itanium 2. La sincronizzazione fra business e IT tramite il ricorso ad architetture standard è parte integrante della strategia HP Adaptive Enterprise. La linea di processori Intel con chip Xeon e Itanium 2 potenzia le workstation HP e i server HP Proliant, Integrity e ‘ a breve ‘ NonStop, mettendo a disposizione dei clienti una gamma di soluzioni basate su standard capaci di soddisfare ogni tipo di esigenza. Per far fronte alla crescente domanda di soluzioni su standard di settore, HP e i suoi partner propongono una vasta gamma di sistemi adatti ad aziende di ogni dimensione. Utilizzando i processori standard Intel, HP riesce infatti a indirizzare la ricerca e lo sviluppo sul valore che i clienti possono trarre dal processore stesso, in linea con l’approccio HP alla standardizzazione recentemente annunciato. HP ritiene che le estensioni a 64 bit dei processori Xeon garantiranno importanti vantaggi alla clientela workstation con esigenze di memoria superiori, ad esempio a coloro che operano nei settori del disegno meccanico CAD (Computer-Aided Design), nella finanza, nella creazione di contenuti digitali, e altri ancora. Le workstation HP Itanium sono indicate per applicazioni di calcolo particolarmente impegnative, come la progettazione CAE (Computer-Aided Engineering) che richiede performance in virgola mobile del massimo livello e, naturalmente, per lo sviluppo di software Itanium. HP ha ulteriormente esteso la ricca linea server Integrity introducendo recentemente due nuovi modelli in modo da offrire ai clienti una scelta sempre più ampia di infrastrutture basate su standard e caratterizzate da livelli eccezionali di flessibilità, valore e performance. Aiutando i clienti a migrare verso architetture standard, HP offre ai clienti dei sistemi AlphaServer e HP 9000 un percorso evolutivo chiaro verso la piattaforma Itanium mettendo a disposizione risorse hardware, software, servizi, partner e supporto in ogni parte del mondo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore