Le Olimpiadi 2012 allargano la banda in Uk

NetworkReti e infrastrutture

La banda larga come volano di crescita e competitività: a scommettere nel broad band sono Londra 2012, ma anche gli Usa di Barack Obama e la Francia di Nicolas Sarkozy

Investire in banda larga, conviene. Ci credono la britannica BT che scommette sulle Olimpiadi di Londra 2012, ma anche gli Usa di Barack Obama e la Francia di Nicolas Sarkozy.

BT investe 1,5 miliardi di sterline nella fibra ottica per completare la rete in banda larga, in vista dei Giochi olimpici di Londra 2012, in anticipo sul piano del 2013. La broadband superveloce connetterà 10 milioni di case britanniche in fibra ottica in tempo per le Olimpiadi londinesi.

Settimana scorsa il presidente francese Sarkozy ha promesso 4,5 miliardi di europer investire in digitale e “portare la banda larga in tutta la Francia“: 2 miliard i per portare la banda larga e quella ultra veloce su tutto il territorio nazionale e 750 milioni di euro per digitalizzare il patrimonio culturale (musei, biblioteche e cinema).

Anche il presidente Usa Barack Obama spinge sulla banda larga: concederà finanziamenti e prestiti per complessivi 2 miliardi di dollari nell’arco dei prossimi 75 giorni. Il progetto di stimolo per l’economia della Casa Bianca creerà decine di migliaia di posti di lavoro. I vice presidente Joe Biden ha inoltre spiegato che l’avvio è previsto con 183 milioni di dollari investiti in 18 progetti per il broadband in 17 Stati.

Leggi: Ofcom fotografa lo stato della banda larga nei paesi Ocse

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore