Le Olimpiadi su Twitter, ecco come è andata

MarketingSocial media
Olimpiadi Rio 2016, terminata con successo la fase di prove tecniche
0 4 Non ci sono commenti

Expert System ha sfruttato la tecnologia cognitiva Cogito per l’analisi semantica sul sentiment delle Olimpiadi 2016 di Rio. Ecco i risultati di un’indagine condotta su oltre 400mila Tweet nei giorni delle gare

Expert System, un’azienda che opera nell’ambito dello sviluppo di software semantici ha studiato il sentiment sulle Olimpiadi 2016 sfruttando Twitter. L’analisi,basata sull’utilizzo della tecnologia cognitiva Cogito per la comprensione dei contenuti, ha riguardato più di 430mila tweet in lingua inglese postati tra il 5 e il 22 agosto.

I primi risultati riguardano la percezione generica sull’evento, con la registrazione positiva in circa il 75 percento dei post e la prevalenza tematica riguardo gli sport acquatici. Non a caso Michael Phelps è risultato l’atleta più citato, anche in relazione al fatto che l’intero campione dei Tweet era in lingua inglese, ma ha ottenuto grandissimo seguito anche il campione nigeriano di tennis da tavolo Aruna Quadri, solo terzo tra gli atleti il mitico Usain Bolt, seguito dai campioni di uno sport certamente minore come il badminton Lee Chong Wei e Lin DanNell’ordine hanno poi ottenuto un buon riscontro il tennista Andy Murray.

Il sentiment sulle Olimpiadi 2016 attraverso l'analisi dei Tweet
Il sentiment sulle Olimpiadi 2016 attraverso l’analisi dei Tweet

Mentre tra le dieci atlete più citate ha vinto la medaglia d’oro Serena Williams seguita dalla schermitrice Ibtihaj Muhammad, e solo terza è arrivata la ginnasta Simone Biles, seguita tra le altre dalla nuotatrice Katie Ledecky. I sentiment più positivi invece li hanno ottenuti proprio la Biles, con il 96 percento dei commenti positivi (si pensi anche alla storia personale dell’atleta), mentre tra gli uomini è Justine Rose a essere risultato il più amato. Su Twitter è stato il nuoto a farla da padrone, con gli altri sport acquatici, con il tennis al quinto posto.

Olimpiadi 2016 - Le parole più usate per esprimere la percezione dell'evento
Olimpiadi 2016 – Le parole più usate per esprimere la percezione dell’evento

Ecco come ha lavorato Cogito: la tecnologia identifica i significati di parole e frasi, è in grado di determinare la natura del contesto e delle costruzioni sintattiche, distingue tra quelle positive e negative e riconduce le espressioni anche ai relativi stati d’animo. Se il 75 percento del sentiment è positivo non sono comunque mancate le espressioni negative come unacceptable, lose, fail, pain, penality, sad, miss, bad, useless. Interessante il rilievo non solo sugli atleti ma anche su nomi e verbi specifici del mondo sportivo (oro, argento, bronzo, medaglie, partita, gioco, atleta), sui lemmi che fanno riferimento al mondo delle gare con l’osservazione sull’utilizzo di parole come donna, uomo, ragazza, con il rimando a possibili analisi di natura più sociologica relative ai temi politici e di costume collegati con l’evento olimpico e la relativa empatia con persone e storie ed eventi di chi ha effettuato il Tweet.

Olimpiadi 2016 - Sentiment sugli atleti
Olimpiadi 2016 – Sentiment sugli atleti

In casi come questi il risultato è evidente possa risultare fortemente influenzato proprio da parametri come la lingua, la nazionalità, il profilo del campione scelto, tuttavia è questo un esempio semplice delle possibilità offerte nell’analisi semantica tout court.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore