Le Pmi sperimentano progetti di automazione in ottica Industry 4.0

Internet of EverythingNetwork
Duecento milioni di euro per Industria 4.0 e digitale

In particolare si sta parlando di piccole Aziende Manifatturiere, circa 25 dipendenti, nello sviluppo di Progetti di Automazione Industriale che verranno completati entro il 2017

Nell’ambito delle attività di Management Consulting per le Pmi si sta evidenziando una proliferazione di Progetti di Automazione Industriale in ottica Industry 4.0, rivelando una nuova, crescente sensibilizzazione ‘bottom-up’ delle aziende alle proprie esigenze di ottimizzazione dei Processi di Produzione attraverso Ict e IoT/sensoristica intelligente, nella prospettiva di sviluppo del Business.

In particolare si sta parlando di piccole Aziende Manifatturiere, circa 25 dipendenti, nello sviluppo di Progetti di Automazione Industriale che verranno completati entro il 2017: in entrambi i casi, la soluzione è basata sulla realizzazione di una Applicazione centrata sugli “Industrial PC“, sistemi compatti, potenti, modulari e versatili, dotati di HW, SW  e moduli di Rete specifici per monitorare e controllare in modo innovativo le realtà di produzione industriale delle Aziende.

L’Industrial PC (IPC) è una unità di controllo intelligente a microprocessore, che è dislocata nel reparto produttivo con lo scopo di controllare, regolare e gestire macchine di produzione, flussi o aree di lavorazione, qualità industriale, misure e controlli, processi industriali; regolare impianti, macchine automatiche, linee robotizzate, isole di lavoro, ecc. E’ una unità di governo, controllo, retroazione e gestione al tempo stesso. Rileva e controlla tempi di produzione e di processo, parametri di qualità, misure da strumenti e da operatori, fermi macchina, quantità, produttività, rese, personale operativo.

Industry 4.0IPC segnala anomalie, inefficienze, guasti, scarti. Permette di collegare e gestire strumenti di misura, lettori laser di codice a barre, bilance, control Panel periferici, stampanti, macchine di produzione, lampade di segnalazione, allarmi, trasduttori, sensori, attuatori, ecc. E’ collegabile ad altri terminali tramite reti industriali o reti ethernet per consentire una gestione centralizzata delle risorse produttive.

E’ adatto per Applicazioni Industry 4.0 che richiedono un elevato grado di visualizzazione grafica, quali schemi e disegni meccanici, schemi di montaggio, andamenti e cicli di controllo qualità grafici, cards di controllo, trend di processo, analisi istografiche, ecc. I progetti saranno realizzati per fasi successive, legate alla introduzione graduale e scalare, nella realtà produttiva aziendale, di moduli SW/HW con funzionalità e capacità crescenti, garantendo continuità operativa ed ottimizzazione progressiva dell’intero ciclo produttivo industriale.

Da quel che emerge dalle nostre aziende, uno dei principali fattori motivanti di questi Progetti Industry 4.0 è rappresentato dalla possibilità di gestire i costi industriali in modo totalmente automatizzato: il Sistema Applicativo permette infatti una analisi completa dei costi industriali teorici/reali, a preventivo ed a consuntivo. Vengono gestiti i costi della materia prima, delle lavorazioni, del prodotto, della manodopera, delle commesse, degli articoli. E’ possibile una analisi delle proiezioni dei costi a preventivo su quantità richieste dal Cliente; il confronto costi produzioni per periodo con analisi dei punti di pareggio,  la costificazione dei fermi macchina e degli scarti con selezione per periodo, ordine di produzione, causale, macchina, operatore.

E tra le Pmi si sta sviluppando una nuova consapevolezza: che tutto ciò porta a migliorare la Performance Aziendale in termini di Pianificazione Strategica, Programmazione Operativa, Produttività, Ottimizzazione Costi Industriali, con conseguente aumento di Competitività sul Mercato indirizzato, e raggiungimento dell’obiettivo finale atteso di crescita del fatturato.

a cura di Vincenzo D’Appollonio, Partner The Innovation Group