Le potenzialità del mercato dei servizi di storage, secondo IDC

Workspace

Nonostante una cerca cautela negli investimenti, IDC ha previsto che la spesa mondiale per i servizi di storage crescerà annualmente del 6,4% fino a raggiungere i 28,9 miliardi entro il 2007.

Come in generale nel più ampio mercato IT, gli acquirenti dei servizi di storage si sono mossi con cautela nel 2002, cosa che ha portato a cicli di vendite più lunghi. Questa situazione non è cambiata con linizio del 2003, chi acquista è sempre più attento ai prezzi e mostra in generale un certa riluttanza a spendere per qualcosa che non sia di assoluta necessità per la propria organizzazione. In un recente studio, IDC ha previsto che il mercato dei servizi di storage, a livello mondiale, comprendendo anche i servizi di consulenza, integrazione, gestione e supporto, crescerà ad un tasso annuale (o CAGR – compound annual growth rate) pari al 6,4% dal 2002 al 2007. Secondo le stime di IDC, il mercato statunitense nello stesso periodo di riferimento dovrebbe crescere del 6,1%. Data la cautela negli investimenti in un periodo di budget limitati, la spesa per i servizi di storage è sempre più legata a progetti e iniziative specifiche allinterno delle organizzazioni, per esempio nuove applicazioni ritenute critiche per il business richiedono uninfrastruttura di storage di rete per funzionare adeguatamente. Leccezione è rappresentata dalla gestione dello storage o dagli accordi di outsourcing, che tendono ad essere condotti sulla base di una strategia a lungo termine per ottenere una riduzione dei costi e migliore performatività e disponibilità dallinvestimento per lo storage. I consumatori continuano ad avere bisogno di assistenza per i progetti di consolidamento, backup e recovery e per muoversi verso soluzioni di storage di rete sostiene Doug Chandler, direttore di Storage and Data Management Services.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore