Le previsioni su Blackberry PlayBook

Dispositivi mobiliLaptopMarketingMobilityWorkspace

Rim difende Blackberry PlayBook dalle critiche della prima ora e afferma che il tablet va visto come un’estensione dello smartphone Blackberry, in versione ultra-portatile

Blackberry PlayBook andrà in vendita settimana prossima in Usa e Canada. Ma le prime recensioni hanno messi in evidenza alcune critiche: numero limitato delle applicazioni, assenza di e-mail nativa, incapacità di connettersi alla rete mobile 3G (fino a fine anno). Ma lo co-Chief Executive Officer Jim Balsillie rifiuta l’idea di un “lancio frettoloso” del tablet e parla di equivoci. I PlayBook vanno visti come un’estensione dei Blackberry, in quanto i 60 milioni di utenti smartphone Blackberry vogliono abbinare il telefono al tablet per leggere e-mail e connettersi a Internet. Rim difende i 7 pollici come fascia di prodotti “ultraportatile“.

Ma secondo Bloomberg Rim dovrà vedersela con la forte competizione del mercato. Apple ha venduto 15 milioni di iPad, e iPad 2 sta andando bene, mentre Samsung Galaxy Tab, Motorola Xoom, Dell Streak e ora Asus sono entrati nel mercato con le loro tavolette multi-touch. Secondo Strategy Analytics Apple domina il merato tablet, anche se è calata dal 95% al 75% di quote di mercato, mentre Android detiene il 22% di market share. Secondo Gartner Playbook ha molte carte da giocare, e va visto come sarà accolto al debutto; ma il punto di forza del tablet Blackberry è il prezzo competitivo, da 499 a 699 dollari, mentre l’iPad 3G più caro arriva a 829 dollari. Previsioni: secondo Evercore Partners, Blackberry Playbook venderà 250.000 PlayBook nel trimestre e fino a 5,4 milioni di tablet nel primo anno.

Blackberry Playbook
Blackberry Playbook
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore