Le regole per le riprese video con i droni

Dispositivi mobiliMobility
Le regole per le riprese video con i droni
3 1 Non ci sono commenti

Sono state aggiornate le regole per le cosiddette drone-visioni, le riprese Tv e video per il cinema e il giornalismo condotte con i velivoli senza pilota

I droni spopolano, ma arrivano le prime norme che ne regolamentano l’utilizzo. Sono state aggiornate le regole per le cosiddette drone-visioni, le riprese Tv e video per il cinema e il giornalismo condotte con i velivoli senza pilota. L’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ha modificato il regolamento dell’uso dei droni, formalmente chiamati Apr (Aeromobili a pilotaggio remoto), ed ha stato stabilito il divieto alle riprese per cinema e tv con i droni sulle aree affollate, mentre viene data maggior rilevanza al ruolo del pilota.

Le regole per le riprese video con i droni
Le regole per le riprese video con i droni

Le novità introdotte dall’Enac riguardano gli scenari misti, ovvero la possibilità di sorvolare aree affollate, limitandosi a uno spazio circoscritto e sicuro. Il sorvolo delle aree frequentate da persone è permesso solo a droni inoffensivi, privi di spigoli e con velocità ridotte.

Ma i droni, dopo l’ambito militare, si stanno diffondendo non solo nel giornalismo e nella manutenzione (video ispezioni degli aeromobili), ma anche nella consegna merci. Non solo Amazon, ma anche Alibaba e Walmart, Google Project Wing, UPS e Intel stanno effettuando sperimentazioni con i droni.

I droni sono un fenomeno in crescita in molti settori. Quanto conoscete questo mondo volante? Misuratevi con un Quiz.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore