Le scarse competenze rischiano di frenare .Net

Aziende

Un’indagine svolta da Borland evidenzia che la diffusione della piattaforma .Net potrebbe essere frenata dalla mancanza di risorse adeguatamente formate

La carenza di sviluppatori con adeguate competenze tecniche sembra essere un elemento di freno nella diffusione dell’adozione della piattaforma .Net. Questo è quanto emerge da un’indagine svolta da Borland tra 145 architetti e sviluppatori di software professionisti nel mondo. Praticamente tutte le società interpellate hanno espresso l’intenzione di implementare .Net, ma ben il 76% di esse ha dichiarato di avere modificato i propri piani a causa della mancanza di risorse adeguatamente preparate sullo standard nascente. Alla richiesta di suggerire un metodo per superare questo problema, l’86% degli intervistati ha risposto che il software di modellazione potrebbe contribuire a migliorare la produttività e il time-to-market. Oltre il 40% degli intervistati ha dichiarato che il software di modellazione consentirebbe di gestire e controllare meglio il processo di sviluppo in ambiente .Net, mentre il 59% ha citato il software di modellazione come metodo per ridurre i rischi associati alla carenza di competenze in .Net, mediante l’acquisizione di conoscenze da utilizzare nei nuovi progetti. “Da questa indagine appare evidente che .Net è vittima del proprio successo, in quanto la domanda di tecnologia supera di gran lunga la disponibilità di tecnici qualificati per implementarla. Per risolvere questo problema, molte organizzazioni sono alla ricerca di strumenti di modellazione che eliminino molti dei processi manuali associati allo sviluppo in ambiente .Net”, ha dichiarato Nigel Brown, vicepresidente Emea di Borland.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore