Le scuole russe abbandonano Windows dopo le preoccupazioni riguardo alla pirateria

CyberwarSicurezza

I responsabili delle scuole russe sono tanto preoccupati della possibilità di
andare a finire in un gulag siberiano da decidere immediatamente di passare a
Linux

LINUX ESCE SICURO vincitore da una disputa tra le autorità russe e le scuole riguardo al problema dell’utilizzo di software Windows piratato. Piuttosto che perseguire i venditori di copie pirata, la polizia russa ha deciso di incriminare un preside che aveva acquistato software Windows proveniente dall’Amministrazione Centrale della regione di Perm. Microsoft sostiene che l’incidente non ha niente a che vedere con la sua società, ma appare chiaro che i responsabili delle scuole russe sono tanto preoccupati della possibilità di andare a finire in un gulag siberiano da decidere immediatamente di passare a Linux.

Le scuole nella regione di Perm smetteranno di comprare software dalle società commerciali, così come ha riferito il ministro dell’educazione di questa regione, Nikolay Karpushin. L’annuncio è stato fatto in linea con il rapporto che assicurava chiarezza riguardo alle licenze nelle scuole della regione. Ancora secondo Karpushin, i n questa regione le scuole cominceranno a utilizzare software freeware e opensource, come Linux, Russky Office e Open Office. La notizia è riportata da Ekho Moskvi, sulle pagine di C.News. Probabilmente verrà utilizzata una versione di Linux, localizzata in cirillico, comunemente offerta da diversi distributori russi. Gli insegnanti comunque non sono molto felici della scelta. Apparentemente, pochi di loro conoscono abbastanza bene Linux da poterlo utilizzare e insegnare correntemente. Oltre tutto hanno paura di ricorrere ai bullettin board e ai forum per chiedere spiegazioni, nel timore di essere definiti “stupidi ignoranti ” dai sapientoni di Linux.

Vedi anche: Per favore Bill Gates, salva dal gulag questo pirata russo Microsoft ignora Gorbaciov e la sua richiesta di perdono per il professore-pirata

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore