Le sfide della virtualizzazione

Sistemi OperativiWorkspace

Idc stima che, entro il 2011, il 50% dei server verranno virtualizzati, contro il 5% di oggi. Con Windows Server 2008 e Hyper-V Microsoft è entrata nel mercato della virtualizzazione. Novell ha acquisito PlateSpin. VMware ha risposto al colosso del software alzando il sipario sull’evento europeo VMworld Europe dedicato alla virtualizzazione. La sfida è aperta.

La virtualizzazione è il tema “caldo” nel lavoro di ottimizzazione dei processi, non solo per i server critici, ma dal desktop al datacenter. E tanta attenzione è motivata dal fatto che i Cio hanno bisogno di tagliare i costi dedicati alla maintenance, per destinare nuove risorse all’innovazione, anche in ambienti eterogenei.

La strada dello sviluppo di Windows Server 2008 è legata a filo doppio con il nuovo sistema di virtualizzazione Hyper-V. E allo stesso tempo l’ingresso di Microsoft nel mercato della virtualizzazione ha portato VMware a stringere un accordo per integrare il suo software di virtualizzazione nei server targati Dell, Hewlett-Packard e Ibm. Il mercato, insomma, è in pieno fermento: VMware è ancora in vantaggio su Microsoft dal punto di vista tecnologico, soprattutto per quanto riguarda la migrazione a caldo, ma la storia insegna che non sempre il sistema migliore è quello che riesce a sopravvivere.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore