Le sfumature di grigio della trimestrale di Apple

AziendeMacMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Delusione Apple. nostante il record di iPad

L’eccessiva aspettativa per l’iPhone 5 incide sulle vendite dello smartphone, che crollano da 35 a 26 milioni. Nonostante il record di iPad, delusione Apple a Wall Street

Il titolo è calato del 5% quando Apple ha annunciato di aver venduto “solo” 26milioni di iPhone, sotto le aspettative. Neanche il record di 17 milioni di iPad venduti è stato sufficiente a donare il sorriso. Apple, che di solito batte le aspettative, delude. Apple ha archiviato il terzo trimestre, registrando 35 miliardi di dollari di fatturato e utili per 8.8 miliardi di dollari, pari a 9.32 dollari per azione, in crescita rispetto ai 28.57 miliardi di dollari di ricavi e profitti per 7.31 miliardi di dollari, o 7.79 dollari per azione, dello stesso trimestre di un anno fa. Ma sotto le aspettative di Wall Street: si aspettava 10.35 dollari per azione su 37.2 miliardi di dollari di fatturato. Apple ha venduto 4 milioni di Mac, in crescita del 2%, ma con ricavi in calo del 3%: i desktop segfnano un calo del 13%, mentre il segmento Mobile è a +8% (2.8 milioni di portatili). iTunes fattura 1,8 miliardi di dollari mentre iCloud conta 150 milioni di utenti. La liquidità aziendale è cresciuta a 117,22 miliardi di dollari.

Il Ceo Tim Cook ha espresso invece grande soddisfazione per il nuovo record di iPad venduti (17 milioni), il 23% di crescita del fatturato e il 21% degli utili. Ma i profitti sono il 10% sotto le aspettative e il calo del 22% delle vendite in Asia-Pacifico non sono segnali positivi, anzi. 26 milioni di iPhone venduti, contro i 35 milioni dello scorso trimestre, gridano vendetta, anche se gli utenti aspettano “il prossimo iPhone 5”, che – secondo le indiscrezioni- avrà uno schero più ampio a 4 pollici, sarà 4G ed accompagnato da nano-Sim e dock a 19 pin, che andrà a sostituire il connettore a 30 pin usato finora.

E i rumors stanno diventando un problema, perché Apple, costretta ogni 12 mesi a tirare fuori un’idea innovativa, non sembra più in grado di mantenere in vita un lungo ciclo prodotti, che invece si riduce sempre di più. Barclays ha posto una domanda che ha punto nel segno: “Avete idea di quanto i gossip sull’iPhone e le speculazioni incidano negativamente sulle vendite?“. Finora le indiscrezioni sui nuovi prodotti alimentavano le aspettative, il buzz creava il desiderio e i rumors facevano correre vendite, fatturato ed utili. Invece il gossip sull’iPhone 5, creando un’aspettativa eccessiva, sta “cannibalizzando” le vendite dell’iPhone a scaffale, in quanto gli utenti ritardano gli acquisti in vista delle presunte grosse novità autunnali. Il Ceo Tim Cook giustifica invece il meccanismo dei rumors come tuttora valido e si dice contento che i suoi utenti desiderino “the next thing”, il prossimo prodotto dei desideri.

Delusione Apple. nostante il record di iPad
Delusione Apple. nostante il record di iPad
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore