Le tecnologie chiave del 2011

AziendeDispositivi mobiliManagementMercati e FinanzaMobility

Idc ha pubblicato il consueto bollettino sull’hi-tech: il 2011 sarà l’anno dell’era Post-Pc con il sorpasso da parte di tablet e smatphone. Le tecnologie chiave del 2011 saranno il cloud computing, il mobile computing, convergenza (se ne parla da circa dieci anni) e il social networking. Ma in crescita sono anche i mercati hardware, software, outsourcing e servizi.

Dal rapporto IDC Predictions 2011: Welcome to the New Mainstream, International Data Corporation (Idc) prevede che la spesa IT su scala globale nel 2011 ammonterà a 1.600 miliardi di dollari, con un incremento del 5,7% rispetto al 2010. Riprende quota l’hardware in crescita del 7,8%, mentre il software dovrà accontentarsi di un incremento del 5,3%, mentre i servizi metteranno a segno un +3,5%. L’outsourcing crescerà al ritmo del 4%.

Uscendo fuori dalla freddezza dei numeri, Idc ritiene che il 2011 sarà l’anno della convergenza e integrazione dei servizi cloud con il Mobile, del mobile con il social networking, e delle reti sociali con l’analisi in tempo reale. L’IT sfornerà piattaforme integrate di cloud, mobilità e socialnetwork. Tra le aziende del cloud, in prima linea, sono Oracle, Amazon, Google e Salesforce.com: la spesa cloud è destinata a salire del  30% rispetto al 2010. Il 2011 sarà l’anno del sorpasso del Mobile sul mercato Pc: le vendite di smartphone (330 milioni stimati) e tablet (42 milioni previste) supereranno quelle dei PC entro i prossimi 18 mesi. Il download di Web apps raggiungerà la quota di 25 miliardi. Inoltre il social networking in azienda metterà il turbo, con una crescita del 38% annuale entro il 2014.

25 miliardi le Web apps scaricate nel 2011
25 miliardi le Web apps scaricate nel 2011

Le attività lavorative in mobilità cresceranno in Europa in maniera stabile nei prossimi tre anni perché le aziende faranno tesoro dei benefici attesi dalla consumerizzazione della tecnologia e dai nuovi dispositivi portatili: tablet e smartphone. Del resto i lavoratori mobili nel 2013 saranno 1,2 miliardi e rappresenteranno il 35 per cento della forza lavoro totale (Fonte: Idc). Sono i vendor con Microsoft e RIM in testa a indicare le nuove strade , mentre Apple con l’aggiornamento a iOS sembra pensare a un ingresso alla grande anche nel mondo aziendale. Nell’inchiesta si sottolinea anche l’interessa aziendale per Android di cui però sono note le debolezze sul piano della gestione e della sicurezza.

Nel 2011 Android supererà non solo iPhone, ma anche Symbian. Secondo Idc, il sorpasso globale di Android su Symbian avverrà nel 2011. Tale sorpasso è già avvenuto in Asia. Lo riporta Fortune. Digitimes riporta che Windows Phone 7 di Microsoft può aspirare di detenere il 5.1% del mercato dei cellulari (pari a 18,1 milioni di pezzi) in un mercato di 350 milioni di smartphone nel 2011. Secondo Gartner, crescerà l’influenza di HTML5, una ‘piattaforma’ indiipendente dal sistema operativo come il multipiattaforma Flash, e dei tools come i browser dedicati all’augmented reality e alle mappe“. A lungo termine questi strumenti verranno assorbiti nel sistema operativo o nel browser.

L'era Post-Pc con Smartphone e Tablet
Smartphone e tablet segnano l'era Post-Pc

Gartner e Idc informano che il mercato storage è in recupero nel terzo trimestre. Secondo Idc a livello mondiale la crescita del mercato dello storage esterno sul medesimo periodo dello scorso anno è stata del 19 per cento . Il mercato vale 5,2 miliardi di dollari. La capacità totale è di 4299 Petabyte. Il totale del mercato dei dischi vale 7 miliardi di dollari. Secondo Idc gli utenti stanno recuperando capacità di acquisto nello storage dopo il blocco dello scorso anno. Inferiori le stime di Gartner: il fatturato delle unità di storage esterno su disco è nel trimestre di 4,6 miliardi di dollari (più 16 per cento). Anche per gli analisti di Gartner il mercato ha ripreso a investire in capacità di storage.

Il mercato potrebbe dare una seconda chance ai drive SSD per i personal computer, dopo che questi stanno entrando di prepotenza in smartphone e tablet. Gli esperti si attendono che il prossimo anno Apple si aggiudicherà circa un terzo della produzione mondiale di memorie NAND. Tuttavia secondo gli analisti di IDC meno dell’1 per cento dei portatili viene venduto con memorie SSD a bordo. L’attesa è di arrivare al 10 per cento nel 2014.

Goldman Sachs prevede un 2011 all’insegna di Apple. Goldman prevede che Apple abbia ancora un forte potenziale di crescita e possa trarre nuove  opportunità di profitto, grazie alla vendita di 37,2 milioni unità dell’iPad nel 2011.

Ma il 2011 sarà non solo un anno di tablet, ma anche di e-reader. Gartner stima 6,6 milioni di e-book reader venduti nel 2010, con un incremento dell’80% rispetto ai 3,6 milioni del 2009.A trainare il mercato degli e-book reader sono stati gli ultimi modelli di Barnes & Noble, Amazon e Sony. Gartner prevede, tuttavia, che a cannibalizzare il mercato e-reader nel 2011 arriveranno i media tablet multi-funzione (in grado anche di navigare sul Web, controllare l’e-mail, guardare un film, ascoltare musica). Agli e-book reader non resterà che ridurre il prezzo e specializzarsi nella lettura, per resistere sul mercato.

Secondo ABI Research, invece, gli e-book reader non subiranno un impatto devastante dai tablet e iPad, ma continueranno a crescere: saranno 15 milioni nel 2012 e raddoppieranno a 30 milioni nel 2013.

Anche in Italia l’e-book non è più un fenomeno trascurabile: secondo l’AIE, l’1,5 per cento dei piccoli editori nasce digitale. Già oggi i piccoli editori pubblicano il 6% dei loro titoli in formato ebook: sono 131 le case editrici italiane che hanno in catalogo almeno un titolo in formato ebook e, di queste, 94 sono piccole case editrici, con un catalogo medio di ebook di 16 titoli.

Dì la tua in Blog Café: Le parole del 2010, Google e gli italiani

I media tablet conquistano consumer e business
I media tablet conquistano consumer e business
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore