Gli scenari tecnologici del 2013

AziendeMarketing
Gli scenari tecnologici del 2013 @ shutterstock

Le tecnologie emergenti nel 2013 rimangono Mobile e cloud computing. Ma come finirà la guerra dei brevetti? Aumenterà la concorrenza a Facebook e Apple? Il 2013 IT nella sfera di cristallo

Toyota inserirà il ricaricatore wireless per i cellulari sulle proprie automobili dal 2013, per ricaricare lo smartphone senza fili mentre si guida. si tratta dello standard Qi (che si pronuncia “chee”). Anche la Chrysler monterà un’offerta simile sui modelli Dodge Dart. LG Google Nexus 4, Nokia Lumia 920 e HTC Windows Phone 8X sono gli attuali modelli di smartphone che supportano la ricarica wireless di Qi. Questa notizia rende l’idea del nuovo livello di competizione contro l’iPhone. Se prima Apple dettava la linea, ora Apple deve inseguire la concorrenza. Samsung ha già sorpassato Apple nel mercato smarphone, e iPhone 5 fa più fatica di prima ad acquisire market share, pur vendendo molto bene. Entro fine 2013 crescerà la concorrenza anche contro iPad: Nokia scenderà in pista nel mercato tablet a MWC 2013, alla fiera della telefonia di Barcellona; anche HTC svelerà in futuro tablet Windows per sfidare iPad. Apple testerà la sua iTv da 46 e 55 pollici nel corso del 2013, per il debutto nel 2014: farà concorrenza a Samsung nel mercato delle Smart Tv.

Nel 2013 torneranno le IPO, le quotazioni in Borsa: ma dopo l’IPOcalypse, la quotazione folop di Facebook, xhe si sta riprendendo solo ora da maggio, non sbarcheranno a Wall Street aziendce consumer, ad alto impatto mediatico, bensì aziende di fascia enterprise. Il flop di Facebook, ma anche di Zynga e Groupon, hanno creato grandi problemi alle startup. Nel 2013 toccherà ad Acquia, azienda del Massachusetts  che costruisce content management systems (CMS) rapidi da sviluppare, basati sul progetto open source Drupal. Altre papabili sono:  SmartSheet, aziendadi Bellevue (Washington)  specializzata nel traghettare fogli di calcolo ed altri business della collaboration nell’era del cloud computing; in Silicon Valley, Cloudera, specializzata in analisi dei big-data basati sul progetto open source Hadoop Apache.

Il 2012 ha segnato il ritorno in grande stile di Microsoft con Windows 8, per Pc e tablet, e Windows Phone 8 per smartphone. Microsoft è entrata nell’era Mobile. Nuovi tablet sono in cantiere: si parla di un tablet Nokia a MWC , di un tablet Windows 8 di HTC e di un Surface tablet da 7 pollici per il gaming. Aumentano gli alleati di Microsoft nel mercato tablet da 63 miliardi di dollari (mercato in rapida crescita). Steven Sinofsky ha lasciato Microsoft e insegnerà alla Harvard Business School. Microsoft detiene il 90% del mercato Pc, un mercato che però non cresce più. Non stupitevi se il centro di gravità passerà pian piano da Windows a Xbox e Skype, sempre più integrate nei prodortti Microsoft. Il Ceo Steve Ballmer vuole dimostrare che Microsoft non è un titano di mezza età ma piuttosto una piccola Ibm, capace di evolvere in un secolo di storia. Comunque gli investitori torneranno a chiedere nel 2013 il piano di successione del management.

Facebook è il social network più odiato e amato. Quando compie clamorose gaffes – vedi Instagram – chiede scusa e afferma di non essere stata compresa. Il rapporto disfunzionale con gli utenti si è manifestato anche nel sistema di voto per la privacy. Dopo che ha raggiunto il miliardo di utenti attivi, Wall Street si aspetta la crescita dei ricavi e dei profitti.Qualcosa verrà fuori.

Dopo una stancante e niosa “guerra dei brevetti”, che assilla il mercato Mobile dal 2010, a fine 2012 è emerso un segnale di tregua: Apple, Microsoft, Google e Samsung si sono uniti per acquisire – insieme, senza farsi la guerra – i brevetti di Kodak, da spartirsi con un consorzio di 12 Big IT. Qualcosa emergerà: se non sarà pace, sarà qualcosa che le assomiglia da vicino. Il problema dei brevetti va risolto. Abbiamo bisogno di più innovazione, e non di costosi contenziosi legali.

Gli scenari tecnologici del 2013 @ shutterstock
Gli scenari tecnologici del 2013

 

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore