Le traduzioni istantanee di Google

Management

Il motore di ricerca guarda alle traduzioni in tempo reale, arricchisce
Google Pack con la sicurezza e nel frattempo esplora il mondo dell’advertising
offline

Google punta alle traduzioni istantanee: documenti tradotti da tool informatici in tempo reale nelle principali lingue del mondo. Google non vuole togliere lavoro ai traduttori, ma semplificare la traduzione in un mondo sempre più interconnesso, globalizzato, dove il tempo è denaro (chi traduce prima, ha più possibilità d’accesso a informazioni vitali). Google lancia la traduzione automatica statistica: questo metodo è diverso dalla nota traduzione automatica (molto imprecisa), e non fa ricorso ai traduttori esperti di linguistica e grammatica. Ma la traduzione statistica attinge a intere traduzioni già compilate, in almeno due lingue, e cerca di distinguere i casi di volta in volta: secondo Google, il metodo è migliore rispetto ai traduttori automatici tradizionali.

La società di Mountain View non è però soltanto occupata su questo fronte. Innanzitutto Google ha arricchito Google Pack, con funzionalità antivirus di Norton Security Scan di Symantec e antispyware Doctor Starter Edition.

Infine Google si dimostra sempre più attratto dall’advertising offline: carta stampata, Google Audio Ads (in seguito all’acquisizione di dMarc Broadcasting) e prossimamente Tv.Non è semplice convincere le stazioni radio a cedere il controllo nella vendita e listino degli spot; tanto meno banale sarà entrare nel mercato pubblicitario televisivo. Più promettente e meno tiepida è stata l’accoglienza riservata a Google nella carta stampata.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore