Le truffe via email in Italia

CyberwarSicurezza

225 tentativi di phishing unico con una media di 2 casi al giorno ed un
aumento a quattro cifre

Un pericolo quello del phishing in costante crescita, con Poste Italiane unico ed incontrastato obiettivo, in grado di occupare da solo l ‘87% dei tentativi di e-mail truffa circolati nel nostro Paese in appena tre mesi, il tutto segno della maggiore appetibilità che gli obiettivi italiani stanno rappresentando per i phisher, dopo un iniziale atteggiamento di apparente snobismo che questi ultimi avevano manifestato per i portali nostrani. Nello stesso periodo del 2006 infatti i casi di truffa rilevati sono stati appena 12. 225 tentativi di phishing unico con una media di 2 casi al giorno ed un aumento del 1.175% rispetto all’anno 2006. Sono questi i dati del phishing nazionale rilevati dal portale Anti -Phishing Italia nel 1° trimestre 2007. Anti-Phishing Italia nel suo rapporto trimestrale analizza e mostra attraverso dati tecnici e statistici coadiuvati da immagini tratte da casi di phishing reali, l’andamento di questa nuovo tipo di truffa telematica che nei primi mesi del 2007 ha trovato terreno fertile per crescere nel nostro Paese, facendo innalzare quel livello di pericolo che sino a pochi mesi fa era di mera attenzione in un vero e proprio stato d’allerta generale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore