Le ultime previsioni mercato tablet

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace

Le società di analisi mettono il mercato tablet sotto la lente. I pareri di Idc, iSuppli e Sanford C. Bernstein & Co

Secondo Bloomberg Microsoft sta per presentare un’anteprima di Windows 8, una SKU specifica per tablet. Ma vediamo quali sono le stime sul mercato tablet secondo le società d’analisi. Sanford C. Bernstein & Co ritiene che i tablet passeranno da 17 milioni del 2010 a 215 milioni di unità entro il 2015. Secondo l’analista Toni Sacconaghi il 15% di tutti i tablet cannibalizerà le vendite dei Pc consumer, erodemndo del 2% le vendite di computer anno su anno, nel quinquennio fra il 2010 e il 2015.

Secondo iSuppli le quote di mercato di Apple si dimezzeranno, passando dal 95% di un anno fa al 50% del 2012. Microsoft, che sta per togliere i veli al tablet Windows 8 su chip Arm e Nvidia Tegra (forse i nuovi quad core di Project Kel-El?), avrebbe dunque scelto il momento migliore per entrare nel mercato tablet. “ARM più Microsoft rappresenterà un grande sviluppo nel futuro, e sarà un successo, lo sarà ancora più grande per il mercato” afferma KGI. “Windows 8 avrà un impatto sul mercato perché chi ha familiarità con Windows non si ritrova con Android”.

ARM oggi detiene il 10% del mercato “Mobile Pc”, potrebbe però sbarcare su Macbook Air e raggiungere il 15% entro fine anno, per impennarsi al 50% di questo ipotetico “mercato Mobile Pc” (una categoria che non corrispondee ai segmenti di Gartner), grazie a Windows 8 su chip Arm.

Infine secondo IDC, oggi molti vendor hanno scelto Android, perché Windows 7 non girava su chip Arm o Tegra, e Android era gratuito mentre Windows ha un costo. Ma in futuro gli OEM, dovendo scegliere fra Android e Windows 8, preferiranno la “qualità e stabilità” di Windows.

I media tablet trainano il mercato Pc
I media tablet trainano il mercato Pc
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore