Le vendite nel periodo natalizio sono aumentate grazie allofferta di spedizione gratuita

AccessoriWorkspace

Le prime cifre pervenute indicano unaspettativa di crescita delle vendite intorno al 17% rispetto al 2001

I primi dati predicono una salutare crescita anno dopo anno nelle vendite durante il periodo natalizio, crescita attribuita dagli analisti allofferta di spedizione gratuita. Le vendite sul web dal 1° novembre al 31 dicembre dovrebbero superare i 13 miliardi di dollari, con un incremento del 17% rispetto allo stesso periodo del 2001, secondo quanto riportato lunedì da Jupiter Research. Jupiter, divisione della Jupitermedia Corp, basa le sue previsioni sui primi risultati forniti dai rivenditori online. Le cifre definitive sono attese per il mese di marzo. Le spese di spedizione gratuite sono la ragione principale di questa crescita, e potrebbe mettere i rivenditori in una posizione difficile nei confronti dei compratori. I rivenditori online potrebbero aver creato nei compratori laspettiva che la spedizione e la consegna gratuita di merci sia diventata la norma sostiene Ken Cassar, analista di Jupiter. Invece di rinunciare ai servizi graditi dai consumatori, Jupiter consiglia ai commercianti di rendere i propri servizi di magazzino e di consegna più efficienti, allo scopo di ridurre i costi. Inoltre i commercianti che non devono adeguare i prezzi nei loro negozi tradizionali, dovrebbero invece considerare un graduale aumento dei prezzi delle merci vendute online per coprire le perdite di guadagno derivanti da spedizioni e consegne. Buy.com Inc è uno dei rivenditori online che ha beneficiato delle promozioni sulle spedizioni gratuite. La società ha ricevuto 806.000 ordini durante il periodo natalizio, registrando un incremento del 35% rispetto allo stesso periodo del 2001. Robert Price, presidente di Buy, ha detto che i due principali fattori di questo incremento sono stati la riduzione del prezzi dei libri e lofferta di spedizione gratuita. ComScore Networks, società che si occupa di monitorare i comportamenti dei consumatori su internet, ha riportato che le vendite globali, durante la settimana terminata il 20 dicembre, hanno raggiunto i 1,9 miliardi di dollari, superando del 19% la cifra registrata nello stesso periodo nel 2001. La spesa per merci e servizi vari è cresciuta del 18%, toccando i 1,4 miliardi di dollari, mentre la spesa per i viaggi è aumentata del 21%, toccando i 474 milioni. Dal 1° novembre al 20 dicembre 2002, le vendite hanno raggiunto i 12,6 miliardi di dollari, con un incremento del 29% rispetto allanno precedente. Articoli per la casa e il giardino sono state le due categorie merceologiche con il più alto tasso di crescita. Le vendite sono cresciute del 78%, arrivando ai 555 milioni di dollari, seguita dalle vendite di mobili e elettrodomestici (in salita del 75%, con 171 milioni) e di giocattoli (+ 61%, 396 milioni). Le vendite maggiori si sono registrate nellhardware, che al 20 dicembre totalizzavano 1,6 miliardi di dollari. Questo dato registra una perdita dell1% rispetto al 2001, riflesso della crisi generale nel mercato dellhigh-tech. La vendita di abbigliamento e accessori è cresciuta del 31%, raggiungendo 1,5 miliardi di dollari, e lelettronica di consumo ha registrato un incremento del 21%, con un guadagno di 1 miliardo di dollari. Nonostante le cifre siano ragguardevoli, le vendite online rappresentano solo l1% delle vendite globali, secondo lAberdeen Group.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore