L’email certificata va nella PA

NetworkProvider e servizi Internet

L’intesa fra ministero per la Funzione Pubblica e Poste Italiane porta la posta elettronica certificata nella Pubblica Amministrazione

L’ammodernamento della Pubblica Amministrazione passa anche attraverso il nuovo accordo, siglato da ministero per la Funzione Pubblica e Poste Italiane. L’intesa riguarda l’email certificata, destinata a sbarcare nella PA. La sperimentazione del nuovo servizio sarà concluso al termine di febbraio. La sostituzione nella PA delle raccomandate cartacee con la posta elettronica certificata taglierà i costi di 7,5 milioni di euro l’anno. L”e-mail sicura avrà infatti un costo di 39 centesimi, contro i 2,80 euro di una raccomandata classica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore