Lemonade è il futuro dell’email-mobile

Mobility

La nuova soluzione sfida Windows Mobile 6.0 e il Blackberry

SCORDATEVI Windows Mobile 6.0 e il Blackberry, la nuova via per l’adozione di massa dell’email-mobile è un profilo email chiamato Lemonade, stando a quanto dice Synchronica. E il fatto che il License to Enhanced Mobile Oriented And Diverse Endpoints (Lemonade) è stato creato dalla IETF è un gran bel segno. Ma la cosa migliore è che Lemonade non necessita di alcun client di posta elettronica da scaricare nel cellulare. E quindi non funzionerà solo sui cellulari che utilizzano Symbian, ma anche sugli oltre 1,3 miliardi di telefoni cellulari ?qualunque? che la gente possiede in giro per il mondo. Il profilo Lemonade fornisce estensioni ?mobile push’ per gli standard IMPA e POP3. Quindi si può facilmente mandare una notifica di email ricevuta a un telefono cellulare utilizzando Lemonade e un email server software standard. Ma il fatto è che esistono due modi accettati per inviare una notifica di email ?push’ a telefoni cellulari. Uno è lo standard Electronic Mail Notification (EMN) creato dall’OMA, un’associazione di industrie della telefonia mobile. Praticamente si tratta di mandare una notifica tramite SMS. L’alternativa è usare una tecnica chiamata ?IMAP idle’. Questa permette a un telefono cellulare di interrogare di continuo un server email. Ma questo metodo potrebbe rivelarsi un incubo per gli operatori di telefonia, a causa della continua richiesta da parte degli utenti che vogliono sapere se hanno ricevuto posta. Synchronica ha scelto la via più semplice: supporta l’uno e l’altro metodo. E quindi può prendere clienti da ogni parte della barricata: operatori e provider email indipendenti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore