Lenovo in pole position per comprare Palm

AziendeMarketing

Tramonta l’ipotesi Htc, ma spunta quella Lenovo: l’azienda cinese, che si aggiudicò la divisione Pc di Ibm, potrebbe acquistare Palm e il sistema operativo WebOs. Jon Rubinstein prossimo a lasciare

Non è Htc, bensì Lenovo l’azienda che potrebbe acquisire Palm. Palm ormai è in vendita. Tramonta l’ipotesi Htc, ma spunta quella di Lenovo (secondo fonti di Honk Kong): l’azienda cinese, che acquisì la divisione Pc di Ibm, potrebbe aggiudicarsi Palm e il sistema operativo WebOs. A lanciare una scialuppa di salvataggio a Palm, travolta da conti in rosso e nella tempesta da anni, potrebbe essere Lenovo, il vendor di Pc che all’inizio snobbò il mercato smartphone, salvo tornare sui propri passi (riacquistando Lenovo Mobile nel novembrte 2009), visto il successo di Apple iPhone e rivali.

Le azioni di Lenovo ad Hong Kong sono salite del 5,9%, raggiungendo oggi il valore massimo degli ultimi 23 mesi. L’attuale valore di mercato di Palm si aggira sugli 870,8 milioni di dollari; ma ancora non è dato sapere quanto potrebbe sborsare Lenovo. Anche Nokia, Huawei e Zte avrebbero voluto di aggiudicarsi Palm, la pioniera dei palmari. Ma a realizzare il sogno del “computer in palmo di mano” sono oggi Apple con iPhone 4.0, Blacberry Rim, Google Android e Microsoft con Windows Phone 7.

Palm sta per lanciare sul mercato i nuovi Pre Plus e Pixi Plus (che costeranno, rispettivamente, 149.99 dollari e 49.99, con 100 dollari di saldo). Secondo gli analisti, Palm ha liquidità solo per 12 mesi. Ma Palm ha una lunga e gloriosa storia nel mondo dei palmari e degli smartphone.

Lenovo comprerà Palm?
Lenovo comprerà Palm?
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore