Lenovo? Troppo cinese centrica

Aziende

Ad affermarlo è il ceo di Dell, Kevin Rollins, che ritiene il concorrente troppo impegnato a competere in Cina per potersi affermare a livello mondiale.

Nelle recenti dichiarazioni rilasciate da Kevin Rollins, ceo di Dell, c’è spazio non solo per Lenovo, ma anche per Intel che, al contrario del produttore cinese, riceve apprezzamenti e supporto. Un partner di consolidata esperienza, con il quale Dell lavora in ottima armonia. Tanto che la collaborazione proseguirà sempre più forte, anche nel 2006. Parlando di Lenovo, Rollins sottolinea le difficoltà riscontrate dalla società nel terzo e quarto trimestre dell’anno scorso, che non dovrebbero impedirle di registrare una crescita nel 2006. Seppure a una sola cifra. Sull’argomento, il capo di Dell ha affermato che Lenovo è troppo “cinese centrica” con una profittabilità fortemente concentrata sul business interno. Secondo Rollins ci sarebbe più di un appunto da fare sulla profittabilità di Lenovo, attualmente peggiorata. La domanda da farsi è se può competere efficamente sulla scena mondiale, avendo un atteggiamento così orientato alla competizione all’interno della Cina. Rollins ritiene che in tutto questo, giochi il recente cambio di ceo in Lenovo. William Amelio, che faceva parte dello staff Dell, ha sostituito Steven Ward proprio alla fine dello scorso anno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore