L’era del book on demand rinnova l’editoria libraria italiana

Marketing

InfoPrint e Re.Be.L. hanno presentato un progetto comune che porta all’offerta di book on demand. Insieme la tecnologia InfoPrint e il concetto di business editoriale sviluppato dalla torinese Re.Be.L.

Dinamica e veloce nella logistica, Re.Be.L., società torinese che si occupa di servizi di stampa digitale e logistica, ha annunciato una partnership con InfoPrint Solutions, società del gruppo Ricoh, finalizzata allo studio di un progetto che prevede un’offerta di book on demand che associ la tecnologia InfoPrint (la soluzione InfoPrint 5000 Gp) e un nuovo modello di business editoriale.
Sia Moreno Tartaglini, vice president central & Southern Europe president and managing director Italy di InfoPrint solutions, sia i vertici della società torinese: Rebecca Noviello, amministratore delegato e Roberto Noviello, responsabile progetti di Re.Be.L., sottolineano l’importanza di avere sia una logistica efficiente che porti ad avere un magazzino che abbia meno stock possibili che rendano meno ‘tassata’ la gestione dello stesso.

Le prospettive sono quelle di un’editoria libraria decentrata e personale, gestita da piccoli gruppi di persone sensibili alle esigenze degli scritori e ai variegat interessi dei lettori. Gli editori – spiega in una nota Rebecca Noviellopotranno usufruire di una libertà mai posseduta prima, scegliere i libri da pubblicare senza esere condizionati dal mercato, stampare il libro solamente se richiesto pur avendo una visibilità planetaria attraverso la rete, eliminando i costi soffocanti del magazzino e della distribuzione”.

“Per affrontare la sfida del book on demand – spiega Roberto Novielloabbiamo selezionato InfoPrint perché ci ha proposto una soluzione di stampa versatile, la InfoPrint 5000”.

Obiettivo primario di InfoPrint è portare l’innovazione nel mondo della stampa e affiancare i partner nello sviluppo di soluzioni su misura più consone alle loro esigenze. L’editoria è un settore che sta vivendo una evoluzione interessante e il book on demand si presta all’applicazione evoluta in molti contesti grazie a svariate possibilità quali la realizzazione di test d’esami differenziati  e personalizzati presso el università o la pubblicazione di libri direttamente contenenti note esplicative dei docenti”, conclude, in una nota, Tartaglini.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore