Lesperanto delle reti mobili

Network

Lente europeo per le telecomunicazioni crea una task force per promuovere gli standard

Lo European Telecommunications Standards Institute (ETSI) sta allestendo una Task Force di specialisti per investigare sui comuni schemi di identificazione per le reti di prossima generazione. Senza uno schema comune, i metodi proprietari potrebbero frammentare lindustria e rallentare lo sviluppo di tecnologie efficaci. LETSI ha avvisato che le conseguenze di una mancata adesione agli schemi standard potrebbero portare alla perdita di opportunità per tutte le aziende europee, a causa dello sforzo necessario a superare le barriere tra un sistema e laltro e tra una rete e laltra. Listituto ha dichiarato che, nonostante le reti esistenti di telecomunicazioni GSM e UMTS hanno adottato vari sistemi di numerazione, indirizzamento e denominazione per gli utenti, i terminali e i servizi, nessuno di questi schemi è universalmente applicabile, cosa che risulta nellimplementazione dei sistemi più diversi, con un impatto negativo su prestazioni e sicurezza.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore