L’esperto diventa vittima

Sicurezza

Il fondatore di un sito web anti frode, per uno scherzo del destino, è diventato vittima di una truffa legata alla propria carta di credito

Il nome della vittima è Andrew Goodwill, direttore esecutivo di Early Warning UK un sistema per aiutare i rivenditori a evitare frodi legate alle carte di credito. L’ammontare del danno 600 dollari, utilizzati dai truffatori per effettuare acquisti online. Lontano dall’immaginare di trasformarsi nella vittima di una frode legata alla propria carta di credito, Goodwill ha analizzato quanto avvenuto illustrando la facilità con la quale si rischia di utilizzare in modo errato le carte di pagamento. Quanto accaduto a Goodwill può infatti accadere a chiunque e in qualunque paese.

Il numero di carta clonato era stato utilizzato in un conto online con il provider finanziario Egg, che Goodwill aveva utilizzato per effettuare una transazione economica. Poichè l’estratto conto era online e serviva una password per accedervi, Goodwill non ha verificato immediatamente il riassunto delle operazioni. E’ stato solo dopo un certo periodo di tempo, utilizzando il normale conto corrente per eseguire un’altra operazione, che Godwill si è accorto che i pagamenti verso Egg erano raddoppiati rispetto a quelli che gli risultavano effettivamente effettuati. La raccomandazione fornita da Egg e dallo stesso Goodwill è quella di effettuare periodici controlli del proprio estratto conto, sia esso cartaceo oppure online, soprattutto se si utilizza abitualmente la carta di credito per effettuare pagamenti e acquisti su Internet.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore