L’estate calda di Apple: tra un suicidio per l’iPhone e iPod surriscaldati

Aziende

Apple si è detta dispiaciuta per la morte di un ingegnere di Foxconn a cui è sparito un prototipo di un prossimo iPhone. Intanto si riparla di iPod surriscaldati: avvocati di Apple sono accusati di aver provato a mettere a tacere i report

Ha commosso e suscitato il dispiacere di Apple, il suicidio di un ingegnere di Foxconn a cui è sparito un prototipo di un prossimo segretissimo iPhone. Il giovane tecnico, Sun Danyong, sarebbe stato sottoposto a durissimi interrogatori.

Ma l’estate calda di Apple non finisce qui. E’ riemersa la querelle sugli iPod esplosi, dopo il richiamo di iPod Nano di prima generazione in Corea del Sud. ZdNet riporta che avvocati di Apple avrebbero cercato di mettere a tacere i report, invece di tenere un comportamento trasparente.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore