L’estero traina l’elettronica e l’elettrotecnica

AziendeMercati e Finanza

L’Anie conferma il buon andamento del mercato dell’elettronica e
dell’elettrotecnica, grazie alla forte spinta della domanda proveniente
dall’estero.

Il primo trimestre 2006 ha visto una decisa ripresa dei settori maggiormente legati all’innovazione: elettronica ed elettrotecnica. Lo conferma l’analisi effettuata da Anie, l’associazione di categoria che raggruppa i principali protagonisti del comparto. Il fatturato del trimestre ha registrato una crescita del 4.8% rispetto al corrispondente periodo del 2005, grazie soprattutto all’elettrotecnica, in crescita del 9.4%; il settore elettronico è invece sostanzialmente stabile. La crescita è trainata dalla domanda estera, che complessivamente ha registrato una crescita dell’11.4%: 10% per l’elettrotecnica e 13% per l’elettronica. Meno bene il mercato interno, con una flessione, in termini di fatturato, pesante soprattutto per l’elettronica che registra un calo dello 7.6%. Nel commentare questi dati, Roberto Taranto, direttore generale di Anie, ha dichiarato: ??Possiamo confermare che l’anno in corso, per i settori dell’innovazione, si presenta più positivo degli ultimi. Ma dobbiamo rimanere vigili, perché i segnali di ripresa, per potersi confermare tali e divenire tendenza costante durante l’anno, devono essere supportati da politiche di sistema nelle principali filiere, che non penalizzino le Pmi italiane, impegnate nel loro percorso di rilancio a fronte delle sfide lanciate dall’economia globale, come ad esempio il rincaro insostenibile di alcune materie prime, vitali per la nostra industria??.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore