Lexmark comunica i dati del terzo trimestre

Workspace

Crescita del 33% degli utili per azione, previsti risultati superiori alle aspettative per il quarto trimestre

Lexmark International, Inc. ha annunciato fatturato e utili per azione record per il terzo trimestre 2002, con un aumento del 5% del fatturato pari a 1,041 miliardi di dollari e un aumento del 33% degli utili per azione, pari a 70 cent, rispetto ai 52 cent registrati nello stesso periodo dello scorso anno. Come annunciato allinizio del mese corrente, gli utili del terzo trimestre comprendono uno storno di 15,8 milioni di dollari, pari a 9 cent per azione, conseguente alla rinuncia dellimplementazione di un progetto software. Gli utili per azione sarebbero stati altrimenti di 79 cent, con un aumento del 50% rispetto allo scorso anno e superiori alle aspettative di 78 cent per azione. Il fatturato generato dai prodotti di consumo laser e inkjet cresciuto del 19% Il fatturato per il terzo trimestre terminato il 30 settembre 2002 stato di 1,041 miliardi di dollari, con un aumento del 5% rispetto al fatturato di 996 milioni di dollari registrato nello stesso periodo dellanno precedente. Senza limpatto generato da fluttuazioni delle valute estere, la crescita del fatturato sarebbe stata del 2% rispetto allanno passato. Il fatturato generato dai materiali di consumo per stampanti laser e getto dinchiostro stato di 568 milioni di dollari, con un aumento del 19% rispetto ai 476 milioni di dollari dellanno scorso e rappresenta adesso il 55% del fatturato totale, rispetto al 48% dello stesso periodo dellanno scorso e al 53% dello scorso trimestre. Il fatturato generato dalle stampanti laser e inkjet stato di 381 milioni di dollari, il 3% in meno rispetto ai 393 milioni di dollari del terzo trimestre del 2001. Il margine di profitto lordo per il terzo trimestre stato del 32,5% rispetto al 30,3% dellanno scorso, grazie ad un aumento dei materiali di consumo nel mix di prodotti e ai margini superiori per i materiali di consumo stessi. Le spese operative sono state di 215 milioni di dollari, con un tasso di crescita pari al 7%. Lutile operativo stato di 124 milioni di dollari e ha registrato un aumento del 23% rispetto ai 101 milioni di dollari dello stesso periodo dellanno precedente. Gli utili netti per azione nel trimestre sono stati di 70 cent, con un aumento del 33% rispetto allo scorso anno. Non considerando limpatto dovuto allabbandono del progetto software, il margine di profitto lordo sarebbe stato di 354 milioni di dollari, pari al 34% del fatturato e lutile operativo sarebbe stato di 140 milioni di dollari, superiore del 38% rispetto allo scorso anno. Il rapporto tra debito finanziato e capitale totale al 30 settembre 2002 del 14%, invariato rispetto al giugno scorso. Nel terzo trimestre, lavanzo di cassa derivante dalla normale attivit operativa stato di 183 milioni di dollari, rispetto ai 7 milioni di dollari dello stesso periodo dellanno precedente. Gli investimenti di capitale sono stati di 25 milioni di dollari, destinati soprattutto allo sviluppo di nuovi prodotti e al supporto dellinfrastruttura. Per un valore di 52 milioni di dollari, Lexmark ha riacquistato approssimativamente 1,1 milioni di proprie azioni nel terzo trimestre, ad un prezzo oscillante tra i 41,97 e i 47,90 dollari per azione. Per un valore di 331 milioni di dollari, durante i primi nove mesi dellanno la societ ha riacquistato 6,1 milioni di proprie azioni, ad un prezzo oscillante tra i 41,97 e i 60,96 dollari per azione. Al 30 settembre la Compagnia ha ancora a disposizione lautorizzazione per il raggiungimento di proprie azioni pari a 188 milioni di dollari.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore