LG K10 4G (K420N), scelta di convenienza

MobilitySmartphone
1 1 Non ci sono commenti

IN PROVA – LG K10 4G è uno smartphone economico con Android 5.1.1. Da questa primavera sul mercato, ora si trova a un prezzo molto interessante. Punti di forza il design e la qualità complessiva. Si tratta di una soluzione per chi desidera spendere poco, ma rinunciando a poco. Peccato la disponibilità di appena 16 Gbyte di memoria

Non è più vero (e oramai da oltre un anno) che per acquistare un buon smartphone sia necessario spendere cifre importanti. Ne è la prova la proposta di LG K10 4G. Il nome del modello, preciso (la sigla vi aiuterà a individuarlo correttamente se lo acquistate online) è LG K10 4G (K420N), si tratta di uno smartphone equipaggiato con Android 5.1.1, che ora costa tra i 130 e i 160 euro, a seconda del canale di distribuzione. E’ stato presentato per la prima volta al CES 2016 e ora è in mainstream e facilmente reperibile anche online.

Le specifiche parlano di uno smartphone molto sottile (146.6×74.8×8.8 mm, poco più grande di iPhone 6) con display da 5,3 pollici, touch In-Cell HD, risoluzione 1280×720 (277 ppi) protetto da vetro Corning Gorilla 3. Lo dice il nome, e lo confermiamo, LG K10 offre connettività 4G Cat4, tramite una nanoSIM. Il funzionamento è garantito dalla Cpu Qualcomm Snapdragon 410 a 1,2 GHz, un semplice quad-core, senza eccessive pretese prestazionali, e il sistema utilizza poi appena 1,5 Gbyte di Ram, e una memoria limitata di 16 Gbyte, per cui restano circa 10 Gbyte a disposizione dell’utente. Vero: prima si trovavano appena otto  Gbyte di memoria in questa fascia, ma sopra i 100 euro con meno di 16 Gbyte non si sta più sul mercato, comunque.

LG K10 4G
LG K10 4G

La Rom potrà essere espansa con le schedine microSD fino a 32 Gbyte. Con queste ultime specifiche abbiamo evidenziato anche i veri limiti della proposta: Ram sufficiente, poco spazio di archiviazione e un processore di fascia media. Sono tuttavia i pregi – e il prezzo non è l’unico – ad attirare la nostra attenzione.

Sì perché da un lato è vero che non tutti hanno bisogno di più di quanto viene offerto, e allo stesso tempo LG K10 4G si presenta con non poche caratteristiche più che apprezzabili.
Innanzitutto l’ergonomia complessiva. K10 si distingue per il suo guscio zigrinato e lievemente gommato, in policarbonato, che offre una buona presa, bordi del display arrotondati che conferiscono eleganza, ma anche una buona sensazione al tatto, insieme al profilo a finitura metallica. Il comparto della batteria è accessibile, la batteria da 2300 mAh è intercambiabile. Il massimo della comodità è il tasto di accensione e il controllo del volume appena sotto la fotocamera sul dorso posteriore, così da liberare del tutto i profili. Siamo di fronte quindi a un design che merita la promozione a pieni voti.

LG K10 4G
LG K10 4G

Curato anche il comparto fotografico con la proposta di una fotocamera posteriore con sensore da 13 MP e apertura focale f2.2, con autofocus con 9 punti di messa a fuoco, mentre la fotocamera frontale lavora con un sensore da 5 MP e può registrare – come la posteriore – video in full-hd. E’ presente il flash a led.

LG ha fatto delle gesture per il controllo dei device un vero mantra, e infatti anche il software preinstallato su LG K10 4G prevede la possibilità di scattare selfie a gogo, semplicemente con il gesto di una mano, senza quindi preoccuparsi della ‘presa’ dello smartphone per essere sicuri di fare ‘clic’.

Si possono scattare sequenze, per esempio, semplicemente aprendo e chiudendo una mano inquadrata nel selfie. il software di serie di LG, UX 4.0 comprende le funzionalità KnockOn e Knock Code, per attivare e proteggere lo smartphone ‘bussando’ sul display spento, oltre a Capture+, lo zoom possibile sul display.

Anche a questo prezzo gli utenti non dovranno rinunciare al supporto NFC, ma si rinuncia però all’autenticazione tramite impronta digitale. Bene il supporto Bluetooth 4.1 e WiFi b/g/n. Ovviamente è previsto il supporto A-gps e Glonass. E’ presente il ricevitore radio FM, per ascoltare le trasmissioni anche senza connettività. Di serie la dotazione di sensori: movimento, prossimità, luminosità. C’è anche la bussola elettronica.

LG K10 4G, il nostro giudizio

Siamo di fronte senza dubbio a uno smartphone semplice, ma completo. La scelta è giusto che possa ricadere su questo modello se cercate una soluzione poco impegnativa, ma pronta a soddisfare le vostre esigenze di multimedialità e di comunicare, anche tramite le foto. L’esperienza d’uso ci ha portato ad evidenziare la bontà del display, luminoso (anche se alla luce del giorno sarà da usare al massimo della propria potenzialità) e con colori brillanti, come nella tradizione LG, non concordiamo con chi ha evidenziato un’eccessiva slavatura.

I limiti del display sono attribuibili alla mancanza della migliore tecnologia display di casa LG, nulla di rilevante a nostro avviso, tanto più in questa fascia di mercato, dove questo modello soffrirà però la concorrenza dei migliori brand cinesi. Bisogna tenerne conto. Per quanto riguarda gli scatti, siamo rimasti molto delusi solo da quelli in notturna. Non pensiamo tuttavia sia possibile pretendere di più.

LG K10 4G
LG K10 4G

Si sente invece, in ogni occasione, la mancanza di potenza quando si gioca, non lo consiglieremmo ai fanatici di questa attività, ma non ci sono altre categorie di utenti che si troveranno male. Che peccato che LG non abbia scelto di dotarlo almeno di 2 Gbyte di Ram e di 32 Gbyte di memoria. Soprattutto quest’ultimo dato rappresenta ancora il vero tallone di Achille.

La cpu, non eccessivamente esosa, permette di arrivare tranquillamente a fine giornata con la batteria di serie. Lo speaker posteriore da 1 Watt, di potenza ne ha a sufficienza, ma i bassi sono inesistenti, come accade quasi sempre in questi casi. Un vero peccato ascoltare la musica così. La ricarica della batteria è lenta, anche per il caricabatterie economico in dotazione.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore