Anche LG dà l’addio al plasma, puntando su Lcd e Oled

AccessoriMarketingWorkspace
Lg al CES 2015
0 0 Non ci sono commenti

Le Tv curve ad altissima definizione di Lg costringono il vendoir sud-coreano a rottamare il plasma. Lg punta su Lcd e Oled, cala il sipario sul plasma

Sulla scia di Panasonic e Samsung passate dal plasma all’Lcd e all’Oled, anche LG rottama la Tv al plasma. L’azienda sud-coreana scommette su schermi curvi, grandi, sottili e ad altissima risoluzione, seguendo la moda del momento. Se un tempo la tecnologia al plasma era ideale sugli schermi da oltre 40 pollici, oggi i cristalli liquidi (Lcd) hanno raggiunto ottime performance anche sui grandi schermi: gli Lcd offrono infatti alte risoluzioni, a peso ridotto e con consumo energetico inferiore.

In grande spolvero è anche l’Oled, la tecnologia a “diodo organico a emissione di luce”. A differenza dei cristalli liquidi, gli OLED offrono alcuni indubbi benefici: emettono luce propria e non necessitano di una fonte d’illuminazione esterna, dunque permettono ai vendor di realizzare display iper sottili, curvi e addirittura flessibili (pieghevoli o arrotolabili).

LG è pioniere della tecnologia Oled curva: il suo primo esemplare di Tv Oled curva è del 2013. All’ultimo CES di Las Vegas, Sony e Panasonic hanno svelato Tv Oled 4K, dove lo standard Ultra HD vanta ben quattromila pixel orizzontali di risoluzione.

Lo schermo al plasma, in sigla PDP (del corrispondente termine inglese plasma display panel), nonostante un periodo sulla cresta dell’onda, è stato poi messo all’angolo, a causa dei miglioramenti degli Lcd. I prezzi in discesa, gli investimenti in ricerca, le risoluzioni più elevate a parità di diagonale, hanno decretato il sorpasso degli Lcd sul plasma già nel 2006. Al CES di Las Vegas di gennaio 2008, Panasonic ha svelato un prototipo di pannello da ben 150 pollici, ma da allora gli Oled (Organic Light Emitting Diode) hanno guadagnato in popolarità grazie alla capacità di emettere luce propria. Inoltre la tecnologia Oled consente di realizzare display molto più sottili, perfino pieghevoli e arrotolabili, e che richiedono minori quantità di energia per funzionare.

Nel 2013 hanno debuttato sul mercato i primi schermi flessibili, o meglio curvi, determinanti per realizzare dispositivi di Wearable technology (tecnologia da indossare), soprattutto nel settore degli Smart Watch, gli orologi intelligenti, il cui design è più sexy se lo schermo segue la linea flessuosa del polso.

Le Tv di ultima generazione sono ormai 4K. E gli smartphone visti al Mobile Worl Congress (Mwc 2014) sono equipaggiati con videocamera e fotocamera in grado di riprendere video con risoluzione 4K. L’altissima definizione è una delle caratteristiche più richieste dagli utenti consumer e di fascia business, per lo meno, su alcune categorie di prodotti.

 

Le Tv curve ad ultra definizione di Lg
Le Tv curve ad ultra definizione di Lg

Lg ha chiuso il terzo trimestre con profitti raddoppiati rispetto a un anno fa, grazie al Mobile e al G3. Il numero due del mercato Tv, dietro alla conterranea Samsung, ha dichiarato che i profitti del business TV è cresciuto del 5.2%.

– Conoscete la differenza tra un display LCD e un OLED? Misuratevi con il nostro Quiz!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore