LG Watch Urbane 2nd edition, il ritorno

Dispositivi mobiliMobility
1 0 Non ci sono commenti

LG Watch Urbane 2nd edition è il primo smartwatch LG con nanoSIM integrata e ‘torna’ in questi giorni sul mercato. Punti di forza e criticità di un comparto con luci e ombre

Non sono davvero poche le vicissitudini di LG Watch Urbane 2nd Edition. Arrivato sul mercato a fine 2015, ritirato, ora ritorna – pare definitivamente – proprio da questi giorni, ci ha raccontato Raffaele Cinquegrana, Product Manager di LG Electronics Italia, in occasione di Fuorisalone 2016 a Milano. Così come per LG G5, che nel comparto degli smartphone ha contribuito non poco, a MWC 2015 a mischiare le carte, proponendo un form factor e accessori innovativi (in video), ecco che anche nel mercato wearable con questo smartwatch, LG ha innovato proponendo il primo modello con la nanoSIM integrata, proprio per consentire al suo watch di essere del tutto autosufficiente e non avere più bisogno di uno smartphone per sopravvivere.

Watch Urbane 2nd Edition si può collegare alle reti 3G, al WiFi e dialogare via Bluetooth con altri dispositivi (non solo Android, ma anche iOs).Lo smartwatch visualizza le informazioni su un display circolare con diametro da 4,45 cm, P-Oled da 1,38 pollici con una risoluzione di 480×480 pixel (348 ppi). Lo smartwatch ha la cassa in acciaio e il cinturino in TPSiV, ipoallergenico, è certificato IP67, consente pertanto di essere completamente bagnato, ma non permette di essere utilizzato in piscina per le attività natatorie e tantomeno al mare.

Lo abbiamo toccato con mano, da un lato si tratta di uno smartwatch, elegante, con ottime finiture, il cinturino fa tuttuno con la cassa, anche perché ospita il sensore GPS e WiFi per esempio, e anche per queste sue qualità è un vero peccato che non sia in grado di accompagnare l’utente in tutte le sue attività sportive come, peraltro, la stragrande maggioranza degli smartwatch in commercio, fatta salva, tra i modelli più conosciuti, la proposta di Garmin con i modelli Fenix.

LG WatchUrbane 2nd edition
LG WatchUrbane 2nd edition

Watch Urbane 2nd edition arriva con una batteria da 570 mAh, cpu Snapdragon 400, 4 Gbyte di memoria interna non espandibile, 768 Mbyte di RAM, e la modalità Power Saving che consente un utilzzo completo per tutta la giornata. Ben curati anche i tasti di utilizzo, questo smartwatch, tra le diverse funzionalità prevede 16 quadranti diversi, il cardiofrequenzimetro e, come accennato, il sensore GPS, anche per avere le indicazioni stradali direttamente al polso. Il suo prezzo è di 499,90 euro.

Smartwatch, un mercato in lento divenire

Il comparto smartwatch, comunque in crescita, è ancora un comparto tutto da studiare e in divenire. Da un lato i wearable per la salute e il fitness crescono a doppia cifra, dall’altro non si può certo dire che la fusione con il comparto smartwatch e con il mercato degli orologi veri sia già riuscita. Soprattutto, a parte Garmin con Fenix, mancano modelli sportivi di alta qualità e alta resistenza in grado di essere utilizzati per esempio per sport acquatici impegnativi, o dove conta molto anche la resistenza a urti e fango, stupisce in questo caso come persino Casio, con i suoi G-Shock non abbia ancora partorito uno smartwatch degno di questo nome.

Negli ultimi due anni abbiamo certamente assistito all’innalzamento della proposta nel senso che tutti i vendor hanno studiato modelli con design e cinturini in grado di non fare rimpiangere gli orologi tradizionali, ma ci sono ancora fattori critici che giocano un ruolo importante nella scelta. Fino a che si tratta di scegliere un bracciale wellness, la convivenza con l’orologio tradizionale è possibile, e anzi gradita, quando il bracciale diventa smartwatch, dovrebbe scomparire dal polso l’orologio classico, che viene però sostituito da un oggetto di cui non è ancora percepito il valore tecnologico a lungo termine, o semplicemente il valore emozionale. Anche per questo per primi consigliamo una valutazione ponderata.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore