L’hard disk ibrido di Samsung

CloudServer

La società ha combinato tecnologia Nand e hard disk per ottenere un nuovo
disco più veloce

Samsung ha sviluppato un hard disk ibrido che combina le classiche capacità di storage su disco con la velocità delle memorie di tipo Nand. Studiato appositamente per il sistema operativo Windows Vista, questo nuovo supporto aggiunge 128 o 256 megabyte di cache a quella standard così da permettere caricamenti almeno dagli 8 ai 25 secondi in meno,

aumentando la capacità della batteria in caso di notebook fino al 10%. Questi nuovi supporti, alternativi ai classici hard disk, rappresentano una novità interessante per i dispositivi mobile in quanto possono garantiscono un basso consumo energetico, elevata velocità di accesso ai dati (fino a tre volte superiore) con dimensioni e peso minimi. Il nuovo disco sarà disponibile a luglio.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore