L’hard disk virtuale di Microsoft

CloudServer

Torna alla ribalta il nuovo servizio Windows Live che fornirà agli utenti l’accesso ad un disco virtuale raggiungibile via Web

Sembra che Microsoft abbia intenzione di aggiungere alla costellazione di servizi Windows Live un hard disk virtuale, attualmente noto come Live Drive , accessibile via Internet. A rivelarlo è il Cto di Microsoft, Ray Ozzie, che in una recente intervista a Fortune Magazine ha fornito i primi dettagli sul futuro servizio web-based. Naturalmente alla luce delle ultime indiscrezioni sembra che il principale rivale di Microsoft sia Google, che in base ad alcune indiscrezioni sarebbe pronta a lanciare un analogo servizio. Una freccia in più all’arco di Microsoft sarebbe garantita dalla piena integrazione sia con il servizio di sincronizzazione FolderShare, acquisito dal colosso di Redmond verso la fine dello scorso anno, sia con gli altri servizi Windows Live: ciò potrebbe farne lo spazio ideale per archiviare ed eventualmente condividere calendari, contatti, e-mail e documenti utilizzati o creati con gli altri servizi online di Microsoft (tra cui, per esempio, Office Live e Windows Live Messenger). Ozzie ha spiegato che si potrà trasferire su Live Drive qualsiasi tipo di file , inclusi foto, musica, video e documenti, nonché le proprie informazioni personali: ciò lascia presagire che il servizio utilizzerà misure di sicurezza particolarmente robuste, e magari una funzione per la cifratura dei dati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore