L’hi-tech al forum economico di Davos

Dispositivi mobiliManagementMarketingMobile OsMobilitySocial mediaWorkspace

Smartphone, media tablet, Social networking: ecco le tecnologie più viste al World Economic Forum di Davos

Al World Economic Forum di Davos, una volta tempio del business, accanto ai tradizionali Blackberry dei banchieri e ai notebook dei manager aziendali, stanno aumentando i prodotti consumer come iPhone e iPad, Android e media tablet. Il consumer invade Davos: segno che il fenomeno della consumerization è ormai al suo apice.

Il mondo corporate ancora non volta le spalle ai prodotti business, ma si fa sempre più contagiare dagli ammiccanti e luccicantio dispositivi consumer, con le loro Web apps. Infatti se una volta tutti i businessmen andavano a Davos per chiacchierare con tutti e fare pubbliche relazioni, oggi sembrano invece tutti, naso all’ingiù, incollato sullo schermo multitouch dell’iPad o dello smartphone, per aggiornare il proprio profilo su Facebook o LinkedIn, oppure per inviare un messaggio da 140 caratteri su Twitter.

A seguire Jean-Claude Trichet erano utenti corporate dotati di tablet e smartphone. Le marche più in voga a Davos? Apple con iPad e iPhone, ma anche i prodotti Samsung e Motorola basati su Android. Non mancano comunque i Blackberry, che rimangono la maggioranza, anche se iOS e Android si fanno largo in ambito enterprise.

Non è un caso se Apple ha venduto quasi 15 milioni di iPad nel 2010 e potrebbe andare al raddoppio nel 2011. General Electric sta abbracciando i tablet e smartphone sia di Apple che di Google, per sostituire i più costosi laptop aziendali. Infatti a trainare i device di Apple and Google nell’enterprise è proprio il fatto che si tratta di una nuova classe di dispositivi low cost rispetto ai notebook dello scorso decennio.

Good Technology spiega che le “aziende hanno l’opportunità di aumentare la forza lavoro in mobilità, incrementare la produttività, e ridurre allo stesso tempo la spesa IT“. E 70nuovi tablet (soprattutto Android, ma anche Windows) sono incantiere. Il Pc non è morto, tuttavia sta perdendo rilevanza: “è meno importante”, come dice Forrester a Reuters.

In grande spolvero a Davos è anche il Social networking, in grado di giocare un ruolo chiave nel business di fare affari. Facebook e Twitter spopolano.

Wef a Davos
Wef a Davos
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore