L’Hi-tech del 2009, ecco cosa ci aspetta

Management

Multi-touch, sistemi operativi (Windows 7, Snow Leopard, ma anche Linux), virtualizzazione, cloud computing, netbook e Green It: queste saranno senza dubbio le parole d’ordine del nuovo anno.

Nel 2009 i sistemi operativi si evolveranno verso il multi-touch, e i Pc sposeranno sempre più gli schermi touchscreen, i mini-notebook continueranno la loro corsa (forse anche Apple potrebbe sfoderarne uno al MacWorld). Se il mercato cellulari frenerà, il 2009 sarà l’anno degli smartphone per la mobilità aziendale (ma anche dotati di funzionalità consumer come Tv mobile, Gps,social network e chat) e del Web mobile: anche i browser si sfideranno sempre più in versione mobile.

Nel mercato processori si assisterà al passaggio graduale verso i 32 nanometri. Su Internet Web 2.0 e social network faranno la parte del leone. Ma ci sarà anche spazio per Saas, storage, sicurezza It, sanità 2.0 ed Enterprise 2.0

Nel 2008 abbiamo festeggiato i quarant’anni del mouse, che ha appena venduto un miliardo di esemplari, e di Intel.

Il 2009 promette di rendere di massa la tecnologia touchscreen, sdoganata dall’iPhone sui dipositivi smartphone: dall’anno prossimo i Pc con superficie multi-touch proveranno a fare a meno di mouse e tastiera.Ciò avverrà grazie al lancio di Windows 7, il primo sistema operativo di Microsoft pronto per gestire le interfacce touchscreen. Il 2009 sarà infatti un anno di rinnovo di sistemi operativi: oltre a Windows 7 (e a Internet Explorer 8), arriverà Snow Leopard e Linux non starà a guardare (soprattutto sui netbook).

Ibm infatti punta sulla crescita di Linux via netbook: è un effetto della consumerizzazione: gli utenti cominciano a giocare con i netbook a livello personale e finiscono per imporli (insieme a Linux) anche alle aziende per cui lavorano.

I netbook. Intel è entrata nel suo quarantesimo anno, sfoderando Atom, il chip per i portatili bonsai che ha dato vita al mercato in espansione dei netbook con schermo sotto i 10,1 pollici.

Smartphone e netbook hanno fatto decollare il Web mobile: ora la sfida tra i browser (Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, Apple Safari e Opera) si sta infatti spostando sul Web mobile. Anche Nokia, già regina del mercato cellulari e smartphone, entrerà nel mercato delle chiavette per collegarsi dai laptop con Internet mobile

Ma la mobilità aziendale fa anche rima con cloud computing e sincronizzazione ai dati aziendali:Microsoft, Google, Ibm, Amazon si sfideranno sempre più sul terreno del Software as a service (Saas) e del cloud computing.

Il social networkin g, infine, continuerà la sua espansione all’interno delle relazioni con i clienti. Attenzione, però, alla sicurezza: il 2009 è l’anno dei malware social.

La virtualizzazione ha attualmente conquistato circa il 50-60% di tutti i server: ora sta estendendo il suo raggio d’azione anche alle piccole e medie imprese e nei settori dello storage, delle tecnologie desktop e dei data center.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore