L’Huffington Post sorpassa il New York Times

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Il New York Times vuole un Ceo esperto di Internet

Nello storico sorpasso l’Huffington Post deve ringraziare l’acquisizione da parte di Aol

comScore certifica il sorpasso dell’Huffington Post, simbolo della nuova editoria online, di recente acquisito da Aol, sulla storica testata del New York Times. A maggio i visitatori unici mensili del NYT si attestavano a 35,5 milioni contro 36,6 milioni dell’Huffington Post. Ma il giornale online creato da Arianna Huffington deve ringraziare Aol che ha reindirizzato sull’HuffPost 10 milioni di utenti di AolNews.com.

Sulla minore crescita degli utenti del New York Times ha influito il passaggio al PayWall a pagamento. America On Line ha acquisito il “superblog” di Arianna Huffington per 315 milioni di dollari, una cifra giudicata esagerata al momento dell’acquisizione, ma evidentemente Aol aveva fatto i conti giusti. Il New York Timesha perso il primato, ma ha retto la “prova del paywall” (un paywall “soft” e facilmente aggirabile).

L’Huffington Post ha dovuto anche affrontare lo “sciopero dei blogger“: malumori e rivolte dal basso da parte dei blogger che contestavano Arianna Huffington per aver intascato cifre da capogiro, mentre i blogger non sono remunerati e scrivono gratis. “Scrivere per il Post – aveva chiuso le polemiche Arianna Huffington – equivale ad andare in tv in un talk show di grande popolarità“. Aol ha tagliato del 20% la prpria forza lavoro per far fronte all’acquisizione da 315 milioni di dollari dell’Huffington Post.

Dopo la freccia messa dagli e-book sulla carta stampata, un altro storico sorpasso dei giornali di bit sulla stampa blasonata.

Arianna Huffington
Arianna Huffington
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore