Libertà di stampa in pericolo?

AccessoriWorkspace

Un software USA analizzerà i giornali stranieri alla ricerca dei contenuti
critici nei confronti dell’amministrazione Bush

La guerra al terrorismo è un’ottima scusa per giustificare ogni genere di iniziativa. L’ultima trovata è un software, sviluppato con la collaborazione di alcune università americane, capace di monitorare i testi degli articoli dei giornali per segnalare le prese di posizione fortemente negative nei confronti degli Stati Uniti. In questo modo il governo USA spera di tenere sotto controllo il polso dell’opinione pubblica internazionale e l’atteggiamento dei media stranieri confronti della politica americana e dei suoi leader. Secondo gli autori il programma dovrebbe essere in grado di distinguere tra una critica sarcastica e una vera acrimonia. Il controllo verrà portato avanti da Fbi e Cia e aiuterà a guidare le scelte di politica internazionale degli Stati Uniti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore