L’Ict a portata di mano con la locazione operativa

AziendeMercati e Finanza

La locazione operativa può essere una risposta alle necessità delle aziende che vogliono attrezzarsi sul versante delle tecnologie senza correre il rischio di trovarsi in casa apparecchiature obsolete e inadeguate a rispondere alle loro esigenze di innovazione e di crescita del business. Computek Locazioni, Econocom ed Ecs, tre realtà impegnate sul versante della locazione operativa di prodotti Ict, espongono il loro punto di vista sull’argomento e descrivono il ruolo del canale nella locazione operativa

Disporre e utilizzare un bene per un periodo di tempo determinato, versando un canone periodico comprensivo dei servizi di manutenzione e assistenza tecnica e commisurato al valore d’uso del bene stesso. Questa, in concreto, è la realtà di quanti si affidano alla locazione operativa, una modalità di fruizione dei beni sempre più scelta, anche da aziende interessate ad attrezzarsi con soluzioni Ict. Ricorrendo a questa modalità contrattuale, l’utilizzatore può ottenere i beni strumentali necessari all’esercizio della propria attività evitando l’acquisto, accanto a un’assistenza operativa in grado di assicurare il continuo funzionamento dei beni. Normalmente è compresa la manutenzione sia per difetti di costruzione del prodotto, sia per guasti dovuti a eventi accidentali; la fornitura di parti di ricambio compreso il materiale di consumo; l’impegno a sostituire il bene o le singole componenti se non riparabili; l’aggiornamento e l’adeguamento a nuovi standard e procedure; l’indennità giornaliera per il mancato godimento in caso di fermo macchina. I contratti di locazione operativa non sono soggetti a vincoli di durata minima ma sono stipulati, in media, con durate che vanno da un minimo di 18 a un massimo di 60 mesi, in funzione della vita commerciale del bene. Al termine del primo periodo contrattuale, il cliente puó prolungare la durata della locazione, restituire le attrezzature o domandarne la sostituzione, chiedere l’acquisto dei beni a un prezzo determinato in base al loro valore di mercato. Tra i vantaggi della locazione operativa rientra l’opportunità rappresentata dalla mancanza di rischio derivante dalla proprietà del bene che rimane in capo al locatore (l’azienda che rende disponibile il bene); ci sono anche vantaggi fiscali come la totale deducibilità del canone per qualsiasi durata contrattuale ai fini di Iva, Irpeg, Irap.

LOCAZIONE OPERATIVA E ICT Sono molteplici le categorie merceologiche inseribili in un rapporto di locazione operativa; tra esse sono indicati anche beni della categoria information technology, comprensivi di software e servizi, e quelli dell’area della copia con relativa manutenzione e consumabili. Come spiega il management di Ecs, la rapida obsolescenza dei sistemi Ict porta con sè il problema del deprezzamento delle apparecchiature, più rapido del loro ammortamento fiscale e civilistico. Già dopo un anno il valore contabile delle apparecchiature è superiore al valore commerciale, la tecnologia puó presentare problemi di prestazioni, essere incompatibile con nuove periferiche e rivelarsi inadeguata alle esigenze di innovazione di un’impresa. Tutto questo porta le aziende a un rallentamento del proprio rinnovamento tecnologico e genera costi diretti e indiretti. Oltre alle spese associate all’ambiente che circonda le apparecchiature (manutenzione, formazione, per esempio) si aggiungono quelle legate all’obsolescenza tecnologica delle macchine (aggiornamento tecnico, evoluzione…), i costi finanziari intrinseci a ogni operazione di acquisto (immobilizzazione dei mezzi propri, appesantimento dei passivi di bilancio…) e i costi amministrativi per la gestione dei cespiti. La locazione operativa permette alle imprese di far evolvere il proprio parco informatico e di telecomunicazioni, in sintonia con le esigenze aziendali e senza vincoli all’ammortamento contabile. Liberata dal rischio dell’obsolescenza legato alla proprietà dei beni informatici, l’azienda puó rinnovare con più frequenza le proprie apparecchiature e usufruire delle più recenti tecnologie, mantenendo il parco informatico al passo con le proprie esigenze. ?Non è proficuo relegare l’It in contratti finanziari statici che mal si adeguano alla rapida evoluzione tecnologica?, commenta Massimiliano Molese, Business Development Manager di Ecs. ?Piuttosto è favorevole veicolare gli investimenti legati alle esigenze informatiche in un contratto di noleggio operativo, che per flessibilità e dinamicità rispetta le esigenze di evoluzione dell’utente?. Per saperne di più sull’argomento, abbiamo chiesto a Computek Locazioni, Econocom ed Ecs, tutte realtà impegnate sul versante della locazione operativa in ambito Ict, di presentare la loro proposta, di illustrare il ruolo del canale e di descrivere il loro futuro sviluppo e quello del loro canale in rapporto alla locazione operativa.

RISPONDERE ALLE NECESSITÀ DEL CLIENTE ?La locazione operativa è a oggi l’unico servizio dotato della flessibilità necessaria per far fronte alla gestione del parco informatico, caratterizzato da un elevato tasso di obsolescenza e dal bisogno di adattare in corso d’opera lo strumento contrattuale alle mutate esigenze dell’utente?, conferma Marcello Zucchi, Responsabile Business Development di Computek Locazioni. ?La locazione operativa consente all’utente di implementare in ogni momento le apparecchiature locate in base a esigenze cambiate, per esempio a fronte di progetti complessi la cui realizzazione preveda vari step scaglionati nel tempo. Con il marchio Computek, sul mercato dal 1984, siamo tra i pionieri della locazione operativa in Italia, da quando si trattava di un servizio di nicchia riservato alle grandi aziende. Oggi il mercato è diverso, sia dal punto di vista dei beni locati (pochi mainframe, molta microinformatica), sia da quello dell’utente tipo: non più solo grandi aziende, ma anche medie e piccole realtà imprenditoriali che hanno maturato un approccio locativo per la gestione degli asset informatici. Il nostro approccio alla locazione operativa è improntato sulla personalizzazione del servizio sulle effettive necessità del cliente?. ?Econocom è in grado di supportare le aziende nell’uso di strumenti Ict durante tutto il loro ciclo di vita, attraverso soluzioni di locazione operativa personalizzate, per garantire flessibilità nella gestione e ottimizzazione degli aspetti legati al budget?, afferma Alessandro Villa, Direttore Generale di Econocom Locazione Italia. ?In qualità di locatore, Econocom solleva le aziende che stipulano un contratto di locazione operativa dagli oneri e dai rischi correlati alla proprietà del patrimonio Ict, grazie alla strutturazione del proprio contratto e alla presenza nello stesso di componenti di servizio di valore certo. In base alla normativa IAS 17, Econocom propone un noleggio operativo che non compare nel conto patrimoniale dell’azienda, con il conseguente abbassamento dell’attivo e miglioramento degli indici finanziari. Poiché i canoni sostenuti per il noleggio possono essere trattati come spesa corrente nel conto economico, le infrastrutture e le soluzioni Ict non devono essere ammortizzati. Questo aspetto è importante se si pensa alla veloce obsolescenza e al deprezzamento cui sono soggette le infrastrutture e le soluzioni informatiche: non solo computer, anche server e infrastrutture di rete adottati potrebbero presto non essere più adeguati per far fronte ai cambiamenti di mercato e alla crescita del business aziendale, perdendo il proprio valore prima che siano ammortizzati negli anni. Attraverso la locazione operativa proposta da Econocom, le aziende non sono costrette ad acquisire e a vincolare il loro capitale ad apparecchiature tecnologiche soggette a rapida svalutazione. In un contesto di mercato in cui l’information & communication technology ha assunto un ruolo sempre più strategico nelle organizzazioni per la gestione dei processi produttivi e di business e per le transazioni commerciali, usufruire delle soluzioni Econocom può costituire un vantaggio competitivo permettendo alle aziende di disporre di tecnologie moderne e innovative, continuamente aggiornate, senza affrontare oneri insostenibili e ottimizzando al contempo il costo totale di possesso?. ?La locazione operativa resa disponibile da Ecs risponde concretamente alle esigenze delle aziende?, dichiara Molese di Ecs. ?Basandosi sul concetto di utilizzo, fruibilità e godimento dei beni locali e non sul loro possesso, i clienti Ecs non sono costretti a vincolare il proprio capitale ad apparecchiature It soggette a rapida obsolescenza e deprezzamento; al contrario sono in grado di far evolvere costantemente il proprio parco It. I vantaggi della locazione operativa proposta da Ecs sono molti: finanziari (messa a disposizione del materiale senza anticipo di capitale liquido, nessun impatto sul bilancio, riduzione dei costi di gestione amministrativi, costo dell’assicurazione delle apparecchiature comprese nel canone, assunzione da parte di Ecs del rischio legato all’obsolescenza); tecnici (un partner indipendente da tutti i costruttori e fornitori che consente al cliente di rinnovare quando occorre il parco It, gestione della dismissione delle apparecchiature e ottimizzazione del loro valore). La finalità perseguita dalla locazione operativa targata Ecs è di identificare in un solo valore, chiaro e preciso, il costo sostenuto dall’azienda per l’Ict lasciando a quest’ultima il potere decisionale per quanto concerne prodotti e fornitori?.

IL CANALE HA UN RUOLO IMPORTANTE Ma qual è il ruolo del canale in rapporto alla locazione operativa? ?Rivenditori a valore aggiunto e system integrator sono una risorsa fondamentale per veicolare i nostri servizi sul mercato?, dice Zucchi di Computek Locazioni. ?La fiducia dei nostri partner, in un contesto dinamico e concorrenziale come il mercato It, è un elemento prezioso che va conquistato sul campo, giorno per giorno, fornendo con competenza un supporto commerciale rapido e di qualità?. ?L’offerta di Econocom è complementare a quella dei business partner, come Isv, Var, distributori e società che rivendono e propongono servizi di progettazione e consulenza in ambito Ict ad aziende medio-grandi?, puntualizza Villa. ?Insieme, business partner ed Econocom possono rappresentare per il cliente finale una valida soluzione per rispondere alle sue specifiche esigenze di business. Econocom è una società indipendente dai vendor e dalle banche e garantisce al business partner di aumentare il business permettendo di soddisfare le esigenze evolutive anche di clienti che non focalizzano la loro capacità di investimento sull’Ict, ottenere pagamenti puntuali, sviluppare ulteriori opportunità disponendo di adeguati strumenti di gestione del parco clienti, rendere un servizio migliore al proprio cliente, sia da un punto di vista della completezza finanziaria sia dell’aggiornamento tecnologico ottimizzato?. ?Il canale è per Ecs un valore insostituibile; nel 2005 l’88% dei nuovi clienti è stato apportato dai nostri partner?, precisa Molese. ?Coerentemente a questa politica, Ecs dispone di una struttura dedicata al canale che provvede al supporto, alla formazione e alla creazione di offerte in linea con le esigenze dei partner, in funzione dei prodotti, del mercato o delle esigenze commerciali delle strutture del canale. Il riacquisto del parco It permette agli operatori del mercato di coinvolgere clienti i cui investimenti sono fermi o in una fase critica per scelte passate non idonee; il refresh tecno logico permette di accompagnare il cliente nel suo percorso di crescita, portandolo a investimenti frequenti ma ponderati. Oltre che per i clienti, anche per il canale la flessibilità della locazione si traduce in uno strumento efficace e vincente?.

PROGETTI PER IL FUTURO Per concludere, le tre aziende intervistate hanno descritto a CRN i loro progetti per il futuro, anche in rapporto con il canale, per soddisfare sempre meglio le esigenze degli utenti nell’ambito della locazione operativa. ?La nostra volontà è di instaurare rapporti duraturi con un limitato numero di partner di qualità?, sostiene Zucchi di Computek Locazioni. ?Il nostro programma di partnership è rivolto soprattutto a soggetti che hanno raggiunto una certa dimestichezza con la locazione operativa e che cercano nel proprio interlocutore finanziario un partner che lavora al loro fianco per risolvere i problemi e non un burocrate ?ingessato’ nei propri schemi. Ai nostri partner garantiamo un servizio a valore aggiunto caratterizzato da supporto qualificato e rapido?. ?Econocom crede molto nella sinergia con il canale, pertanto sta studiando programmi volti ad azioni complementari?, afferma Villa. ?Econocom renderà disponibili a breve termine due nuove soluzioni per il noleggio e l’Asset Management, per semplificare la gestione dell’Ict ai propri clienti. Queste soluzioni sono state già presentate a un gruppo test di clienti e hanno riscontrato una buona accoglienza?. ?Ecs, sin dal marzo 2005, si focalizza sull’ottimizzazione del proprio mercato di riferimento, valutando la possibilità di aprire nuovi mercati, non per forza di cose legati all’It e di sviluppare una soluzione dedicata alla Pmi?, conclude Molese. ?Per favorire l’evoluzione delle relazioni con il canale continuerà la strategia del colloquio giornaliero, per cogliere le esigenze commerciali dei nostri partner e tradurle in offerte competitive e vincenti?.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore