LIct europea secondo lEito

E-commerceMarketing

Le-economy piace al Vecchio Continente

Si è svolta a Bruxelles la decima edizione dellEito, lo European Information Technology Observatory. Levento ha offerto una interessante visione dinsieme del comparto dellIct nel Vecchio Continente. Nonostate le crisi economiche e politiche internazionali che hanno condizionato pesantemente i Paesi al di là e al di qua dellAtlantico, lEuropa marcia spedita verso le-economy. Lo scorso anno gli utenti di Internet sono stati 148 milioni, pari al 38% della popolazione totale. Entro il 2005, la percentuale dovrebbe arrivare al 63%. Il commercio totale sul web ha totalizzato, in Europa occidentale, circa 172 miliardi di euro. Sempre entro il 2005, la quota dovrebbe decuplicarsi, arrivando a 1.682 miliardi. Questo grazie alla sempre maggiore diffusione delle-business, ormai consolidato nelle aziende di grandi dimensioni e in espansone nelle Pmi. Oltre a Internet e ai tradizionali fattori trainanti dellIct, un altro elemento in rapido sviluppo è laccesso alla banda larga, che sarà determinante per i servizi e per le applicazioni multimediali del futuro. Nel 2001, il mercato dellIct in Europa è cresciuto del 5,1% (643 miliardi di euro), pari a una quota del 29% del mercato mondiale (2.292 miliardi di euro). Tale quota è inferiore solamente a quella degli Usa, che hanno il 34%. Nel 2002, il comparto worldwide dovrebbe arrivare a 2.242 miliardi di euro e per lEuropa si ipotizza una crescita del 6,4% (678 miliardi di euro).

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore