Limiti al compenso da versare alla SIAE per la riproduzione di libri di testo

CyberwarSicurezza

Lo scorso 19 febbraio, su iniziativa del senatore Scalera, è stato presentato il disegno di legge n.1159, che si propone di contemperare il diritto allo studio e la tutela del diritto dautore.

Pisa – Liniziativa del senatore Scalera mira a porre un limite massimo al compenso da versare alla SIAE per la reprografia, introdotto dalla legge 18 agosto 2000, n.248. La legge 18 agosto 2000 n.248, che ha modificato la legge 22 aprile 1941 n.633 sul diritto dautore, ha introdotto, tra laltro, una modalit di determinazione del compenso per gli autori e per gli editori in grado di pregiudicare seriamente vuoi il diritto allo studio degli studenti vuoi lattivit dei copy center. Tale legge prevede, a carico delle copisterie, lobbligo di corrispondere, tramite la SIAE, un compenso agli autori e agli editori delle opere dellingegno pubblicate, nella misura in cui queste vengano riprodotte. Se si considera che nel momento in cui si procede alla determinazione dei prezzi di copertina, si calcola il costo del rischio di duplicazione che viene di fatto addossato, in modo presunto, allacquirente dellopera originaria e, in modo reale, a chi produce una copia fotostatica per uso personale, ci si rende conto di come questo regime possa essere forse troppo pesante. Il compenso previsto dallart.68 sopra citato provoca un incremento vertiginoso dei prezzi dei testi scolastici, soprattutto di quelli universitari, aggravando seriamente lesercizio del diritto allo studio. Ferma la necessit di tutelare adeguatamente lautore e leditore dellopera dellingegno, stata cos avanzata una proposta con la quale si chiede di stabilire un limite massimo per il compenso che le copisterie sono tenute a corrispondere allautore e alleditore dellopera dellingegno, rapportandolo al prezzo medio per pagina rilevato mediamente dallIstituto nazionale di statistica, nonch una riduzione, a titolo di agevolazioni per gli studenti, dei compensi che le copisterie devono versare alla SIAE, purch si tratti di fotocopie fatte per lesercizio del diritto allo studio e previa dimostrazione, da parte dello studente, con attestati o con autocertificazione, di essere regolarmente iscritto allente di istruzione che adotta il testo.[ STUDIOCELENTANO.IT ].

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore