L’impatto dell’incendio a Foxconn

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
FLA ammette le violazioni a Foxconn, nella supply-chain di Apple

Un rogo all’impianto dell’iPad 2 ha causato tre vittime. Fari puntati sulla sicurezza a Foxconn

L‘incendio a Foxconn, fabbrica di iPad e iPhone, ha causato al momento tre vittime. La tragica esplosione di venerdì arriva dopo che gli studenti di Hong Kong, appartenenti al gruppo Students and Scholars Against Corporate Misbehaviour (SACOM), avevano rilasciato un report (PDF) sulle allarmanti condizioni di salute e sicurezza della fabbrica. La maggior parte dei problemi era stata riscontrata nell’impianto di Chengdu, dove sono prodotti gli iPad.

A innescare l’incendio è stata polvere di magnesio, ma gli studenti di Hong Kong avevano denunciato, solo due settimane fa, l’assenza di una corretta areazione, il che potrebbe essere all’origine dell’incendio. Una task force guidata da ufficiali governativi ed esperti di legge sta indagando nella fabbric a cinese dove, secondo i media locali, è prodotto iPad 2.

Oltre ai 3 morti ci sono 15 feriti, di cui sei già medicati e fuori pericolo. Terry Gou, chairman della Taiwanese Foxconn,ha spostato una parte del lavoro a Chengdu (ma anche verso altre città come Wuhan e Chongqing, dell’entroterra cinese) dove il costo del lavoro è più basso rispetto al sud del paese. L’agenzia cinese Xinhua riporta che l’impianto vale 2 miliardi di dollari. Secondo Bloomberg l’impatto del terribile incendio a Foxconn sarà ridotto al minimo. Apple ha detto di cooperare con Foxconn per capire cosa abbia causato l’incendio. Ma se le accuse riportate da Cnet risulteranno confermate, e che cioé nell’impisnto mancavano le condizioni di sicurezza sul lavoro, per Apple e Foxconn potrebbe aprirsi un nuovo capitolodi accuse, dopo le denunce sulle condizioni di lavoro, suicidi, arresti di dipendenti e sul recente Supplier Responsibility 2011 Progress Report.

Incendio a Foxconn
Incendio a Foxconn
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore