L’impatto delle rivelazioni su NSA sul mercato ICT: salirà la spesa nella sicurezza IT

AziendeManagementMercati e FinanzaSicurezzaSoluzioni per la sicurezza
L'impatto delle rivelazioni di Snowden su NSA: salirà la spesa IT
0 1 1 commento

Le grandi aziende Internet ammettono che è quasi nullo l’impatto dello spionaggio di NSA sul business. Boom di fatturato per le aziende specializzate in crittografia. La spesa in sicurezza IT è destinata a crescere rapidamente

Chi pensava che le rivelazioni di Edward Snowden su National Security Agency (NSA) potessero creare sconquassi nel mercato ICT, dovrà ricredersi. Nonostante l’enfasi mediatica su fosche previsioni, le grandi aziende Internet ammettono che l‘impatto sul  business è quasi nullo. Prossimo allo zero. Nessun fallout neanche nel cloud computing: da Amazon a Microsoft fanno affari quanto e più di prima.

Grande successo stanno invece ottenendo piccole aziende specializzate in crittografia e in servizi di sicurezza, nonostante che le rivelazioni di Snowden abbiano minato anche la fiducia nella cifratura (quella ordinaria e built-in, crackata da NSA). Silent Circle ha quadruplicato il fatturato da maggio a settembre: il messaggio che è passato dai media è che viviamo in un mondo selvaggio e che che chi fa affari a livello globale deve proteggersi.

Chi temeva che le rivelazioni di Snowden su NSA avessero minato la fiducia, per ora dovrà ricredersi: i business da decine di miliardi di dollari, non hanno subìto alcun impatto. Sei gruppi del mondo hi-tech avevano scritto alla Casa Bianca per chiedere con urgenza una riforma dei programmi di cyber spionaggio, temendo un crollo degli affari di 35 miliardi dollari entro il 2016Forrester Research paventava un effetto negativo da 180 miliardi di dollari, pari a un calo del 25%. Non è avvenuto, almeno al momento, nulla di eclatante. Ma per ora continua il “business as usual”, secondo Forrester. Reuters parla di un impatto minimo. Le cancellazioni di contratti sono state poche e circoscritte. Le previsioni della vice presidente della Commissione europea Neelie Kroes di uno spostamento dal cloud americano a quello europeo, sono risultate sovrastimate. E i motivi sono i seguenti: le alternative europee al cloud statunitense sono limitate; inoltre, Amazon e Microsoft offrono già cloud cifrato in Europa, seguendo le legislazioni privacy europee; nel peggior scenario, le filiali locali dei Big IT possono spendere più soldi per creare data center locali, se ciò venisse richiesto da alcune autorità.

Anche se NSA ha crackato la cifratura più ordinaria, la crittografia forte resiste: chi usava Pretty Good Privacy (PGP) per cifrare le email, ora è passato anche proteggere informazioni client nella telefonia.

Alla fine Snowden ha avuto il merito di mettere l’accento sulla Sicurezza IT, fino a ieri la grande cenerentola, dimenticata da tutti. Gartner osserva che le aziende sono diventate più consapevoli dell’importanza di proteggere i dati da occhi indiscreti. La spesa in sicurezza IT è destinata a salire rapidamente. Anche Google ha ammesso di aver imparato molto dai leaks di Snowden e di aver implementato la crittografia nel flusso interno dei dati. Anche il budget di NSA crescerà per decifrare i messaggi criptati? Probabile.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore