L’India porta il tablet da 32 euro agli studenti

Dispositivi mobiliMarketingMobilityWorkspace
Lo smartphone più low-cost è indiano: costa 4 dollari

Aakash 2 è il tablet Android indiano da 32 euro. Con specifiche impressionanti: un tablet da 7 pollici, con schermo capacitivo, con risoluzione da 800×480

Aakash 2.0 (che letteralmente, significa “cielo azzurro”), costa poco piu’ di duemila rupie, circa 32 euro, ha un processore da 1 Gigahertz, 512 megabyte di memoria Ram e memoria interna da 4GB, (ma espandibile a 32GB usando una micro SD card, secondo IBNLive), uno schermo da 7 pollici capacitivo con risoluzione da 800×480 e gira su sistema operativo Android 4.0. Con fotocamera frontale, ha una batteria che dura 4 ore. I primi 20mila pezzi saranno usati per i docenti e l’e-learning. L’India sostiene Aakash 2.0  come progetto educativo nazionale.

La versione commerciale è disponibile come UbiSlate 7Ci per 64 dollari, e costa all’Indian Ministry of Human Resource Development (HRD) S43 dollari, anche se sarà distribuito al prezzo di 24.65 dollati o 32 euro. La precedente versione, equipaggiata con Android 2.2, non aveva ricevuto una buona accoglienza: le specifiche erano state giudicate troppo basse, secondo Forrester Research. Le specifiche di Aakash 2 sono invece impressionanti.

L’ambizioso progetto del presidente indiano Pranab Mukherjee punta a portare dispositivi di computing nelle mani di centinaia di milioni di studenti nei prossimi cinque anni.

Conoscete il mercato tablet? Mettetevi alla prova con un QUIZ!

Aakash 2 è il tablet indiano da 32 euro
Aakash 2 è il tablet indiano da 32 euro
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore