L’India sbarra la strada di Google Street View a Bangalore

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Francia condanna Google Maps

Bloccato Google Street View a Bangalore, il distretto hi-tech dell’India

La via crucis di Google Street View. L’India ha sbarrato la strada alle Google cars, le automobili con le fotocamere a 360 gradi. Bagalore è off-limit per il servizio di Google delle mappe online. Vinay Goel, dirigente di Google in India, aveva promesso il pieno rispetto della normativa per la tutela della privacy in India, ma le rassicurazioni non sono state sufficienti.

In passato numerosi cittadini tedeschi si sono lamentati per la raccolta di immagini per Street View. Centomila tedeschi hanno segnalato l’opt-out dal servizio, per non immortalare neanche una foto esterna delle proprie abitazioni.

A Taiwan le authority hanno aperto un’indagine su Street View, accusata di non aver oscurato tutti i volti e le targhe “catturate” nelle proprie fotografie. Invece la Nuova Zelanda, dopo il Regno Unito, ha assolto Street View. Il sevizio di Google è stato guardato con sospetto o denunciato in Usa, mezza Europa, Canada, Singapore e Corea del Sud. Insomma, non ha avuto vita facile, finora. La Francia ha multato Google per 100 mila euro sulla raccolta dati illecita.

Google Street View bloccato in India
Google Street View bloccato in India
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore