Link non graditi

CyberwarSicurezza

L’MPAA all’attacco dei siti che comunicano link a contenuti illegali.

Ormai basta un link di troppo a scatenare la reazione della famigerata MPAA, l’organizzazione americana che riunisce i produttori cinematografici e che ha da tempo dichiarato guerra senza quartiere a chiunque abusi dei suoi contenuti protetti dal diritto d’autore. Gli ultimi a finire nel mirino sono stati i siti YouTVPC e Peekvid che hanno sede legale Negli Stati Uniti. Malgrado le loro smentite i due siti sono stati denunciati presso il tribunale federale della California per aver fornito link a materiali protetti dal diritto d’autore, pur non avendo nessun contenuto illegale memorizzato sui propri server.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore