Linksys ADSL2MUE

Management

Il modem Adsl2 prodotto da Linksys è pronto per le connessioni di nuova generazione a 12

Mbps e può essere aggiornato al futuro standard a 25 Mbps Collegare al computer il modem Linksys ADSL2MUE è molto facile, perché la confezione contiene tutti i cavi necessari per la connessione alla porta Usb oppure a quella di rete locale, con l’eccezione del microfiltro Adsl e dell’adattatore per spina tripolare Telecom. Il telaio si può impilare ad altri apparecchi di rete Linksys, e ha un interruttore di alimentazione sul pannello posteriore per spegnere comodamente il modem quando la connessione Internet non è necessaria. Il connettore per la linea Adsl è un jack telefonico tradizionale, mentre il computer si collega al connettore Usb (con driver per Windows Xp, 2000, Me e 98) oppure a quello ethernet a 10/100 Mbps. Le spie sul pannello frontale sono facili da interpretare e segnalano l’accensione, la presenza della portante Adsl, l’attività del collegamento Usb ed Ethernet, e la presenza di una connessione Internet attiva. Rispetto ai modem Adsl forniti dai provider Internet, il modello Linksys si distingue negativamente perché la documentazione sulle procedure di configurazione della connessione Adsl non è sufficiente per completare con successo l’operazione. La guida rapida in italiano non dà alcun aiuto, rimandando alla versione in lingua inglese sul Cd-Rom a corredo. Qui sono indicati il nome utente e la password di ingresso predefinita per il pannello di configurazione Web, accanto a una sintetica descrizione dello scopo di ogni voce del menu. La pagina principale è divisa in tre sezioni destinate alla configurazione della connessione Adsl e della rete Lan, alla modifica della password di accesso e alla verifica dello stato della connessione. Il modem non ha timer per la disconnessione automatica o il controllo dei tempi di connessione, perciò chi usa una connessione a tempo deve ricordare di spegnerlo quando termina la navigazione. Chi ha già esperienza nella configurazione di una connessione Adsl non incontra particolari difficoltà nell’inserire i parametri corretti, scartando il foglio volante fornito da Linksys dove sono indicati senza ulteriori spiegazioni i parametri tipici di 8 operatori italiani. Al contrario, per chi è alle prime armi sarà inevitabile una chiamata al servizio di supporto tecnico, o la ricerca sul Web delle procedure per impostare una connessione Adsl in Windows Xp, 2000 o 98. Le funzioni diagnostiche del modem ADSL2MUE sono ridotte all’essenziale e danno poche indicazioni per scoprire la causa di eventuali problemi di connessione. Si può solo verificare se la portante è presente e se la connessione Internet è stabilita, mentre l’unico test di connettività è un rudimentale comando ping. Il punto di forza del modem è il supporto per i nuovi standard ad alta velocità G992.3 (Adsl2 a 12 Mbps) e Reach Extended Adsl, con predisposizione per il futuro standard G992.5 (Adsl2+) a 25 Mbps. Questi standard portano la linea Adsl allo stesso livello di prestazioni di una connessione in fibra ottica domestica, abilitando nuovi servizi come la televisione Ip (Iptv) e lo scaricamento ad alta velocità di file e programmi. Reach Extended Adsl risolve anche i problemi di distanza e attenuazione che impediscono l’attivazione del servizio Adsl sulle linee telefoniche più lontane dalla centrale o collegate da cavi in cattivo stato. In Italia sono ancora pochissimi i provider in grado di fornire i nuovi servizi Adsl2, ma la situazione è destinata a migliorare. Il firmware del modem è aggiornabile via software, per seguire l’evoluzione degli standard e aggiungere nuove funzionalità se necessario. La garanzia è di due anni, fornita tramite Web e tramite customer service telefonico che risponde a un numero urbano (prefisso di Milano). La costruzione solida, il buon livello di supporto e la compatibilità con gli standard più avanzati mettono il modem Linksys ADSL2MUE un passo più avanti rispetto a quelli tradizionali, ma a causa della documentazione insufficiente e delle funzioni di autodiagnosi poco funzionali sconsigliamo vivamente l’acquisto a chi non ha esperienza nella configurazione delle reti locali: altri prodotti Adsl2, anche proposti dalla stessa Linksys, sono più semplici da attivare e forniti con procedure e documentazione molto più amichevoli.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore